in ,

Le 9 cose da sapere su Jackson Martinez, attaccante del Milan del futuro

Il nuovo rinforzo del Milan, non è ancora ufficiale perché mancano dei dettagli, ma dovrebbe essere il colombiano Jackson Martinez del Porto. Si parla di una trattativa dal costo totale di circa 35 milioni di euro. Cifra importante, per un calciatore importante. Per chi ne volesse sapere di più, però, sul calciatore che ha fatto le fortune del Porto fino ad oggi, può continuare a leggere l’articolo, arricchendosi di alcune curiosità interessanti, riportate da eurosport.com.

  1. Il soprannome. La sua, ormai ex, tifoseria lo chiama “Cha, cha, cha”, già, come il noto ballo di origini latino-americane. E per chi avesse presente il tipo di ballo e le caratteristiche di Jackson Martinez può arrivare facilmente alla conclusione che viene soprannominato così per la sua velocità e per i suoi continui movimenti nell’area di rigore, che mettono in crisi qualunque retroguardia se lo ritrovi a marcare. Inoltre, il soprannome è stato ereditato dal padre, ex calciatore non professionista, amante della danza del “Cha, cha, cha”, che utlizzava per esultare dopo ogni suo gol.
  2. Basket, bambole e Champions League. Da bambino, Jackson Martinez avrebbe voluto diventare un cestista, un giocatore di Basket. Il suo metro e 85 centimetri potrebbero giustificarlo ma quello che faceva con i piedi e con la testa delle bambole delle sue povere sorelle gli ha fatto cambiare idea, dedicandosi sempre più al calcio, col sogno di arrivare a giocare la Champions League. Col Porto ce l’ha fatta, col Milan (per quest’anno) no, ma dovrà trascinarlo proprio lui in Europa.
  3. Altro affare per il Porto. Acquistato per sostituire l’altra plusvalenza Hulk, il colombiano è stato pagato soltanto 8 milioni di euro e, dopo tre anni, andrà via dal Porto per circa 35 milioni di euro, più di tre volte la cifra spesa dai portoghesi per acquistarlo.
  4. L’eredità. Irrimediabilmente paragonato al suo precedessore Falcao. Ma lui, per le caratteristiche (e per il suo caratterino) non ha mai amato essere paragonato al giocatore. Falcao, inoltre, ha segnato 72 gol in 87 partite (0,82 di media a partita) al Porto, Jackson Martinez 92 in 133 (0,69). I numeri gli danno ragione.
  5. 187 gol col Porto. 187 gol ufficiali in 345 partite giocate con i club. Cos’altro aggiungere?
  6. La gavetta. Per arrivare al Milan, il cammino di Jackson Martinez è fatto di tanta gavetta: cresciuto nell’Independiente di Medellin e, successivamente, ha militato in Messico per tre stagioni. A 26 anni è stato acquistato dal Porto e a 29 anni, nel pieno della maturità, arriverà in Italia.
  7. Religione, famiglia e volontariato. Per dimenticare il ribelle Balotelli, il Milan ha deciso di acquistare un bravo ragazzo. Jackson Martinez, infatti, è molto religioso, ha creato una fondazione per aiutare i bambini colombiani che vivono in condizioni disagiate e dedica tutto il suo tempo alla sua famiglia: la moglie, Tatiana Caicedo e al figlio, Josué.
  8. E’ il quinto nella storia del Milan. Il quinto colombiano è Jackson Martinez. Dopo Mario Yepes, Zapata, Vergara e Armero, il quinto acquisto made in Colombia è proprio il “Cha, cha, cha”.
  9. Nato sotto il segno di Zlatan. Jackson Martinez è nato il 3 ottobre 1986, Zlatan Ibrahimovic il 3 ottobre 1981. Coincidenze? Vedremo.

==> Clicca qui se vuoi leggere altre notizie relative al calciomercato 2015.

Written by Giuseppe Cubello

Studente all'Università Magna Graecia di Catanzaro. Innamorato dello sport. Sogno di diventare presto giornalista pubblicista.

capelli estate 2015 tagli, tendenze capelli estate 2015, malika ayane glamour

Look da vip: Malika Ayane, reginetta italiana degli haircut stravaganti, ecco i più belli per l’estate 2015

Ecco come dimagrire velocemente

Dimagrire velocemente, ecco come perdere peso correndo