in

Le 9 qualità e peculiarità che deve avere un imprenditore di successo

Chi sogna di diventare un grande imprenditore, inevitabilmente, deve possedere alcune qualità e puculiarità non sottavalutabili. Caratteristiche fondamentali se si punta ad arrivare al successo. Ecco le 10 qualità che un imprenditore di successo deve possedere, secondo l’importante sito di business Millionaire.it:

  1. Organizzazione. Un imprenditore che sa organizzarsi risparmia tempo e aumenta le probabilità di trovare clienti. Ha la tendenza ad iniziare la sua giornata prima degli altri e a finirla dopo e di fissare un numero simile di appuntamenti ogni giorno, lavorando in modo sistematico.
  2. Disposto ad apprendere sempre. Prima di parlare con il cliente e presentargli un prodotto, l’imprenditore deve guadagnarsi il diritto di poterlo fare. Un buon imprenditore passa del tempo a studiare il cliente, il mercato, il prodotto e come presentarlo nel modo migliore.
  3. E’ esperto nel suo campo. Se conosce bene un prodotto e il mercato di riferimento, l’imprenditore otterrà più agevolmente la fiducia dei clienti e rispondere alle obiezioni che ti faranno non sarà così difficile.
  4. Gestione delle critiche. A qualunque imprenditore sarà accaduto almeno una volta: anche se hai in mano il prodotto migliore del mondo, proveranno a diminuirne il valore, a criticarti. Un buon imprenditore trasforma una critica in un’opportunità. Non dice mai “no”, ma conduce la conversazione in una direzione che gli è favorevole.
  5. Dimentica presto fallimenti e successi. Un imprenditore vive in un mondo fatto perlopiù di rifiuti. Deve imparare a gestire i fallimenti e i successi. Obiettivo memoria corta.
  6. È sempre di buon umore. Ha l’abilità di alleggerire situazioni dove regna la tensione. In fondo, a chi non piace ricevere un sorriso? La conversazione diventa più interessante e l’interlocutore riflette meglio sulla proposta.
  7. È autentico. Se sei il primo a  non credere a quello che vendi, difficilmente altri ti crederanno e chiuderanno affari con te. La convinzione personale prima di tutto.
  8. Trasmette il vero valore dell’offerta. È facile parlare delle caratteristiche di un prodotto, più complesso far capire al cliente il valore che ha nella sua vita, nel miglioramento della sua esistenza e l’improntà che lascerà, un determinato oggetto, nella sua vita. Un bravo imprenditore è disposto ad ascoltare e a capire cosa è meglio per il cliente.
  9. É disposto ad ascoltare. Nessuno vuole ascoltare monologhi. Un buon imprenditore ascolta e comprende i bisogni e i desideri del cliente. E attorno a questi costruisce la sua offerta.
  10. É capace di spingere sull’urgenza. C’è un limite tra l’urgenza e la disperazione. L’urgenza deve essere calcolata. Un buon venditore dà al cliente un’alternativa: «Se compri subito meglio, tuttavia…».

 

Written by Giuseppe Cubello

Studente all'Università Magna Graecia di Catanzaro. Innamorato dello sport. Sogno di diventare presto giornalista pubblicista.

ATM assunzioni 2015 a Milano

ATM lavora con noi: assunzioni 2015 a Milano

Pensioni 2017 aspettativa di vita per Tito Boeri pericoloso bloccare l'adeguamento

Riforma Pensioni 2015, riforma Fornero: ecco come cambia per l’Inps