in

Le città con i murales più belli d’Europa: il significato nascosto della street art

Se ne avete abbastanza di basiliche, musei e parchi, salite con noi su un treno che vi porterà alla volta dei murales più belli d’Europa. Il nostro viaggio inizia a Lisbona, capitale del Portogallo, o meglio, della street art: ci troviamo nel Bairro Alto, quartiere che ospita il museo effimero, letteralmente, dove writers come Vihls, Os Gemeos, Blu e Sam3, solo per citare i più noti, hanno contribuito a costruire il museo a cielo aperto del Portogallo. Sono lontani i tempi del regime di Salazar, quando i murales raccontavano la rivoluzione del popolo. Tuttavia, oggi, i writers sono ancora la voce delle persone silenziose. Tuttora, la street art racconta storie ed esprime opinioni. È la manifestazione della cultura.

Come a Lisbona, anche a Belfast, la street art è l’espressione di ideologie religiose e politiche: le rappresentazioni che ricoprono i muri della città fanno sì che, camminando tra le strade di Belfast, osservando i colori del muro che oggi si chiama Peace Line, si ripercorra il passato ai tempi dei Troubles, quando scoppiò il conflitto tra Protestanti e Cattolici. A Dublino, il “Creative quarter” è l’apoteosi di colore che al tramonto si spegne lentamente sul fiume Liffey. Ci spostiamo in Polonia: i murales che ricoprono le mura degli edifici grigi rappresentano, nella maggior parte dei casi, persone che compiono gesta comuni, ma a dimensioni gigantesche.

Bruxelles è la capitale europea dei fumetti, arte che si incontra anche sui muri della città, tanto che esiste un itinerario creato ad hoc: il “Comic Strip Walk“. Il treno “destinazione street art” conclude la sua corsa a Londra, dove i murales di Camden Town e Soho, quartieri più alternativi in assoluto della capitale inglese, sono i più rinomati. Certamente, non vi aspetterete di trovare murales nei dintorni di Buckingham Palace. Eppure, a Londra, così come a Bristol, opera silenzioso Banksy, street writer che utilizza i murales per lanciare messaggi forti come la lotta alle multinazionali, piuttosto che alla guerra, proprio tra le mura dei quartieri più in.

Seguici sul nostro canale Telegram

Esodati, la testimonianza di Roberta: «Altri 10 anni senza lavoro e senza pensione»

Riforma pensioni 2016 ultime novità: i lavoratori esodati denunciano lo scippo di un miliardo di euro dal loro Fondo

bomba su aereo air france

Allarme terrorismo, San Francisco – Parigi: deviato volo Air France