in

Le città più hipster d’Europa: 7 quartieri da visitare assolutamente

Se siete appassionati di viaggi vi sarete fatti spesso domande sulle città e sui paesi che avete visitato o che avete in programma di visitare. Urban Viaggi ha fatto una selezione di quelle che sono le città più hipster d’Europa, curiosando nei 7 quartieri da visitare assolutamente. Da Berlino a Roma per regalarsi un viaggio tra storia e divertimento. 

Berlino è senza dubbio una delle città più hipster da sempre. Qui si possono trovare culture e costumi differenti che convivono naturalmente. Tra i suoi quartieri, quello di Kreuzberg è uno dei più caratteristici soprattutto per i cambiamenti rapidi e repentini. Le tendenze nascono così come svaniscono, per questo è sempre in fermento con i moltissimi artisti che lo abitano.

– Non manca Parigi in questa selezione. Il suo Canal St Martin è hipster e originale con i giovani che ogni giorno lo scelgono per i loro picnic, le loro passeggiate e i selfie sul prato. Molto bohemien, questo quartiere è caratterizzato da creatività e arte che trovano spazio in un attivo centro culturale realizzato nei locali di un ex magazzino.

SCOPRI TUTTI GLI ITINERARI DI VIAGGIO SU URBAN VIAGGI

– Passeggiando nel quartiere Malasana di Madrid sembra di essere nel bel mezzo di una centro artistico non tanto per la presenza di opere d’arte o graffiti, quanto per l’atmosfera che si respira. Si dice che qui siano nate le tendenze delle serate spagnole e che qui continuino a nascere le mode di ogni tipo. La cosa certa è che è ricco di locali in cui vivere la movida è davvero piacevole.

– La moda per Londra è una prerogativa. A Dalston si possono trovare centri culturali e idee sempre nuove proprio perché rappresenta il cuore pulsante della cultura cittadina. Da visitare assolutamente per i suoi locali dove trascorrere delle serate sorseggiando un drink, ma anche per i suoi negozi vintage d’abbigliamento e di dischi e per i luoghi in cui si creano arte e design.

Gracia a Barcellona è uno di quei quartieri che non si può fare a meno di scoprire. Legata al genio di Gaudì – qui troviamo Casa Vicens e Parc Guell – questa zona è ricca di librerie particolari, negozi di vario genere e tanta creatività, la stessa creatività che si percepisce nei suoi locali dove ogni sera si può ascoltare musica live grazie ai gruppi noti e meno noti che si esibiscono.

Stoccolma rientra tra le città più hipster con il suo quartiere Sodermalm, la patria del vintage. Oltre a oggetti d’annata qui si possono trovare negozi di abbigliamento e design originali e musica a ogni angolo. Senza dubbio una zona che va assolutamente visitata per la sua particolarità.

Pigneto a Roma è uno di quei quartieri nati da poco come zone cool. Prima quartiere popolare, dopo la riqualificazione è uno dei luoghi in cui si vive la modiva dei giovani. Ricco di locali e negozi originali, è indiscusso centro artistico e culturale anche nel design.

Dopo aver scoperto le città più hipster d’Europa non potrete perdere la selezione dei 7 quartieri più cool secondo UrbanPost!

In apertura: casa Amatller e casa Batlló a Gracia, Barcellona

Vasyl Pryima Conferma Torino

Calciomercato Torino ultimissime: Vasyl Pryima in attesa di conferma

acconciature capelli lunghi, acconciature capelli lunghi autunno 2015, acconciature capelli lunghi semplici

Acconciature capelli lunghi autunno 2015: idee per hairstyle semplici e veloci da realizzare