in

Le foglie di birra contro le malattie dentali

I bevitori di birra sanno che il luppolo è ciò che dà la bevanda la sua amarezza e il suo aroma. Recentemente, alcuni scienziati hanno riferito che la parte di luppolo che non viene utilizzata per fare la birra contiene antiossidanti salutari e potrebbe essere usata per combattere carie e malattie gengivali. In un nuovo studio pubblicato sul “Journal of Agricultural and Food Chemistry” si racconta proprio in che modo gli scienziati abbiano identificato alcune delle sostanze che potrebbero essere responsabili di questi effetti salutari.

Yoshihisa Tanaka e colleghi hanno scoperto che i polifenoli antiossidanti, contenuti nelle foglie di luppolo (chiamate brattee) potrebbero aiutare a combattere carie e malattie gengivali, poichè gli estratti delle brattee bloccano i batteri responsabili di queste malattie dentali. Ogni anno gli agricoltori raccolgono circa 2.300 tonnellate di luppolo solo negli Stati Uniti, ma le brattee non vengono usate per fare la birra e vengono scartate. Quindi, vi è potenzialmente una grande quantità di brattee che potrebbe essere riproposta per applicazioni dentali.

Integratori alimentari antiossidanti

Written by Monia Trentarossi

36 anni, Amministratore di AntiAging Club, il primo sito dedicato all'AntiAging, in partnership con AMIA, Associazione Italiana Medici AntiAging. Consulenza medica specialistica e vendita online di prodotti Antiaging delle migliori marche.
Vive a Milano, appassionata di viaggi in giro per il mondo, sport (fitness, vela, sci...) cinema e buone letture. Per UrbanPost scrive di Benessere.

Scarlett Johansson facebook

Scarlett Johansson felice al fianco del suo Romain

il Governo approva il decreto attuativo del Jobs Act

Def Governo Renzi: ecco i provvedimenti in arrivo