in ,

Le foto di Shaggy in concerto a Milano, mercoledì 16 ottobre 2013

A distanza di quattro anni ritorna su un palcoscenico milanese Shaggy, all’anagrafe Orville Richard Burre, artista giamaicano conosciuto in tutta Europa per la sua hit Boombastic, datata 1995.
Il tour presenta al pubblico l’ultimo album “Out of many, one music” uscito il 24 settembre con la partecipazione di molti artisti reagge, tra cui Cocoa Tea, Damian Marley, Jimmy Cozier, Ne-Yo, Konshens e tanti altri. L’album è stato interamente prodotto da Sly & Robbie, mostri sacri del reggae giamaicano, nonchè superospiti sul palco dell’Alcatraz di Milano nell’unica data italiana prevista.
Ad aprire le danze è Rayvon, al secolo Bruce Alexander Michael Brewster, cantante proveniente dalle Barbados e pupillo di Shaggy. A lui il compito di scaldare i presenti, in un set di circa venti minuti.
A seguire, dopo pochissimi minuti, ecco Sly & Robbie, due grandi maestri per gli amanti del genere. Il basso è il vero protagonista del loro show, mentre a minuti arriverà sul palco Mr. Boombastic.
ShaggyPierLuigiBalzarini©003

Ecco, finalmente, il turno di Shaggy. Il cantante giamaicano è molto carico, nonostante non si tratti proprio del pubblico delle grandi occasioni. In scaletta anche le hit più famose dell’artista reggae, molto apprezzate dai presenti.
Tre concerti in uno, una bella possibilità per gli amanti del reggae; peccato non ne siano giunti moltissimi all’Alcatraz di Milano.
ShaggyPierLuigiBalzarini©004
ShaggyPierLuigiBalzarini©005
ShaggyPierLuigiBalzarini©006
ShaggyPierLuigiBalzarini©007
ShaggyPierLuigiBalzarini©008
ShaggyPierLuigiBalzarini©009
ShaggyPierLuigiBalzarini©010
ShaggyPierLuigiBalzarini©011
ShaggyPierLuigiBalzarini©012
ShaggyPierLuigiBalzarini©013
ShaggyPierLuigiBalzarini©014
ShaggyPierLuigiBalzarini©015
ShaggyPierLuigiBalzarini©016
ShaggyPierLuigiBalzarini©017
ShaggyPierLuigiBalzarini©018
ShaggyPierLuigiBalzarini©019
ShaggyPierLuigiBalzarini©020

Seguici sul nostro canale Telegram

Juventus, Quagliarella piace anche in Turchia?

Milan: la Primavera vince 1-0 contro la squadra di Allegri