in ,

Le prime 10 cause del rischio di mortalità: l’Organizzazione Mondiale della Sanità dal Global Burden of Disease

Quali sono i principali fattori che comportano un rischio più elevato di mortalità nella sfera globale? Bcfn ha rielaborato i dati del Global Burden of Disease diffusi nel 2012 per l’Organizzazione Mondiale della Sanità, e ne ha stilato una lista con le prime 10 cause del rischio di mortalità. Ecco i primi 10 fattori con le relative percentuali.

1 – Ipertensione, salita del 27% rispetto al 2012; 2 – Tabacco, + 3%; 3 – Abuso di alcol, + 28%; – 4 Inquinamento indoor da riscaldamento, + 28%; 5 – Dieta povera di frutta, + 29%; 6 – Elevato indice di massa corporea, + 8,2%; 7 – Iperglicemia, + 58%; 8 – Sottonutrizione infantile, – 61%; 9 – Inquinamento da polveri sottili, – 7%; Inattività fisica.

Negli ultimi decenni le cause del rischio di mortalità sono mutate molto, ed è la prima volta nella storia in cui le patologie che sono legate alla cattiva alimentazione, risultano essere di indice più elevato rispetto alle malattie che, invece, vengono determinate da un apporto calorico che risulta essere insufficiente. La dieta povera di frutta e l’elevato indice di massa corporea, ad esempio, si trovano al quinto e al sesto posto nella classifica, rischi più elevati rispetto alla sottonutrizione infantile.

addobbi natale 2014

Mercatini di Natale 2014: a Como un’atmosfera da fiaba (foto)

Serie A

Genoa – Milan risultato finale: 1 a 0 video gol, sintesi e highlights