in

Le Prime Foto dal Set di The Maze Runner dal Romanzo di James Dashner

Harry Potter, poi Twilight, Hunger Games e l’elenco sarebbe ancora lungo. Stiamo parlando di pellicole tratte da romanzi per ragazzi. E’ in arrivo un nuovo film del genere The maze runner, tratto dai romanzi di James Dashner.

Con letteratura per ragazzi si intendono tutte quelle produzioni letterarie scritte, pubblicate e commercializzate per un target che va dai 12 ai 18 anni. Negli Stati Uniti si parla di “young adult fiction” e una recente ricerca ha dimostrato come più del 50% di tutta la produzione sia acquistata da persone che hanno oltre 18 anni.
Anch’io ho letto con piacere tutta la serie di Harry Potter dopo aver superato da un pezzo i 18 anni; si tratta di una scrittura che diverte e non affatica la mente. Ideale sotto l’ombrellone o prima di dormire!

Anche ad Hollywood sembrano aver riscoperto il genere. Twilight è solo un esempio ma gli incassi al botteghino, le vendite di tutto il franchising connesso e il successo di immagine che è arrivato agli interpreti (in primis Robert Pattinson), hanno fatto capire che la YA (abbreviazione per youg adult fiction) è una gallina dalle uova d’oro.

Così anche la 20th Century Fox ha messo in cantiere un film che rientra in questo genere, tratto dalla trilogia distopica di romanzi di Dashner.
Lo scrittore statunitense ha realizzato una trilogia (anche questa definitivamente tornata di moda) di cui in Italia sono usciti i primi due volumi, “Il labirinto” e “La via di fuga”.

maze-runner

Si tratta di una scrittura fortemente dinamica, dove gli eventi si susseguono in una catena avvincente, senza che sia mai del tutto subito chiaro cosa sta succedendo.

Il primo romanzo inizia in media re, catapultando il lettore al centro degli eventi. Si aprono le porte di un ascensore e un ragazzo, Thomas, si sveglia trovandosi in una radura sconosciuta, circondato da invalicabili mura di pietra. Thomas non ricorda nulla di sè stesso, da dove viene, cosa faceva prima di trovarsi lì; l’unico ricordo prima di svegliarsi è il suo nome. Nelle mura possenti ogni mattina si aprono le porte del labirinto, per poi chiudersi la sera.
Già da questa breve sinossi è facile rendersi conto come la struttura sia avvincente, in qualche modo ricorda l’incipit del film di Vincenzo Natali Il cubo.

La prima pellicola prodotta dalla Fox verrà diretta da Wes Ball, dopo che il suo corto Ruin ha riscosso un grande successo.
A gennaio la sceneggiatura è stata affidata a Noah Oppenheim ma non si sa se ​​Ball richiederà una riscrittura.

Nel cast Dylan O’Brien (dalla serie Teen wolf), Thomas Sangster (Love actually), Ki Hong Lee, Kaya Scodelario (la bella Effy Stonem della serie Skins), Will Poulter (Le cronache di Narnia).

Il film è stato programmato per i primi mesi del 2014 ma intanto MTV ha rilasciato le prime foto esclusive dal set.

the-maze-runner01


the-maze-runner02
the-maze-runner03
the-maze-runner04
the-maze-runner05

barbara berlusconi

Curiosità Milan: la storia tra Barbara Berlusconi e Pato è finita

Stasera in diretta Tv: Una notte per Caruso e Il ritorno del Monnezza