in

Le spiagge della Corsica da non perdere, tra calette paradisiache e natura selvaggia

Dove andare al mare questa estate? Se la chiassosa allegria che contraddistingue molte spiagge italiane non è quanto risponde alla vostra idea di vacanza, potreste pensare di raggiungere uno dei meravigliosi lidi della Corsica, magari muovendovi in moto o in barca. Enunciare tutte le spiagge e le calette meravigliose dell’isola è impossibile, ma lasciatevi ispirare da questa selezione senz’altro invitante.

Palombaggia. Se non volete rinunciare al piacere della sabbia fine e candida che vi accarezza i piedi, scegliete questa spiaggia nella zona meridionale dell’isola, seguendo le indicazioni da Porto Vecchio. Oltre a tuffarvi nell’acqua cristallina dalle tonalità verde-azzurro, potrete approfittarne per fare una passeggiata tra i pini marittimi che arrivano quasi fino alla spiaggia (ricordatevi solo di indossare sandali per proteggervi i piedi). Se possibile, evitatela ad agosto, quando comincia ad essere molto frequentata, così come la spiaggia, altrettanto bella, di Santa Giulia.

 Iles Lavezzi. Voglia di raggiungere un’isola dall’aspetto selvaggio e dalle acque limpidissime? Per provare la sensazione di essere in un angolo di natura incontaminata, scegliete questa isola spettacolare, facilmente raggiungibile da Bonifacio con un traghetto: colori e paesaggi vi emozioneranno. Portate con voi tutto quello che serve per trascorrere un’intera giornata di mare.

SCOPRI TUTTE LE SPIAGGE PIU’ BELLE SU URBAN POST!

– Île-Rousse. Spostandoci nell’Alta Corsica, varrà la pena di fare tappa in questa località che deve il nome  all’“isola rossa”, ovvero al colore ocra dell’isoletta rocciosa usata come porto naturale (Ile de la Pietra, meta ideale per una passeggiata romantica all’ora del tramonto). Oltre alla spiaggia cittadina, vi consigliamo di raggiungere Plage de Caruchetu, un lido molto meno affollato da dove parte un sentiero che s’inerpica in mezzo agli eucalipti, da abbinare eventualmente a Davia, piccola caletta paradisiaca nei pressi di Corbara che si apre all’interno di una baia: i 15 minuti di cammino a piedi da dove avrete lasciato la macchina saranno ampiamente ricompensati dalla bellezza del paesaggio.

– Capo Corso (Capucorsu è il nome corso). Nella parte Nord-Est della Corsica si protende questa penisola, il litorale è molto scosceso, pur comprendendo alcune piccole spiagge e golfi. Voglia di immergersi nel silenzio e nel verde della macchia mediterranea? Dalla spiaggia di Tamarone potete percorrere il suggestivo Sentiero dei Doganieri, da dove ammirare scorci pittoreschi che regalano emozioni a tutti i sensi grazie a contrasti cromatici e profumo di arbusti.

In apertura: una spiaggia della Corsica – Image Credit Philos41/Pixabay.com

 

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Germania Francia Euro 2016

Germania – Francia formazioni e ultime notizie Euro 2016

Selvaggia Lucarelli Emma Marrone, la blogger attacca la cantante: “Così prendi in giro”