in

Lecce esplosione in fabbrica fuochi d’artificio: morto operaio 19enne, due feriti

Lecce esplosione in fabbrica fuochi d’artificio oggi, 9 novembre 2018. Secondo le informazioni che trapelano dal luogo della tragedia, ci sarebbero una vittima e due feriti. A perdere la vita un ragazzo di 19 anni, Gabriele Cosma. I feriti sarebbero due operai che si trovavano all’interno del capannone dove è avvenuta la violenta deflagrazione.

Potrebbe interessarti anche: Brenda scomparsa a Verona: perquisita casa del compagno, ecco cosa è emerso

tallio escrementi piccioni news

Il dramma si è consumato intorno alle 8:30 di oggi, quando un’esplosione di è verificata all’interno di una fabbrica di fuochi d’artificio sita ad Arnesano, in provincia di Lecce. La vittima è il figlio del titolare, la fabbrica si trova nella zona ‘Mater Domini’, tra Arnesano e Lecce. I feriti sono stati presto soccorsi e trasportati d’urgenza all’ospedale di Copertino.

Lecce, esplosione in una fabbrica di fuochi d'artificio: morto 19enne

I corso le indagini volte a ricostruire i fatti. Ancora non si conoscono le cause della deflagrazione. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i vigili del fuoco. Il TGR Puglia riferisce che “L’esplosione, violentissima, intorno alle 8.30. Gabriele, investito in pieno dalla deflagrazione, è morto durante il trasporto in ospedale. Con lui era al lavoro il 43enne Giovanni Rizzo di Carmiano che si trova ora ricoverato in gravi condizioni con ustioni di secondo e terzo grado. Vigili del fuoco e artificieri sono all’opera per la messa in sicurezza del sito”. Rimasto ferito anche un secondo operaio che si trovavano all’interno del capannone dove è avvenuta l’esplosione.

Brenda scomparsa a Verona: perquisita casa del compagno, ecco cosa è emerso

Netflix alla ricerca di personale: nuove offerte di lavoro in Europa