in ,

Lecce, un ‘Mi piace’ su Facebook incastra tre rapinatori napoletani

Ormai anche i social network possono aiutare a dare una svolta alle indagini, magari per dare un volto ai rapinatori di una banca. E’ quello che è successo in provincia di Lecce dove tre giovani rapinatori napoletani sono stati individuati dalla polizia dopo che uno dei tre ragazzi ha cliccato un ‘Mi piace’ sul suo profilo Facebook.

computer-e1351100046631

Siamo a Tricase, in provincia di Lecce, e una banda di rapinatori di Giuliano in Campania ma di passaggio in Puglia, hanno appena concluso una bella rapina da circa 10 mila euro presso la filiale della Banca Monte dei Paschi di Siena. I tre ragazzi, i due maggiorenni Antonio Di Napoli di ventiquattro anni e Raffaele Errichiello di ventisei anni con la complicità del 17enne M. A., decidono di non scappare subito ma di fermarsi in zona aspettando che l’aria diventi più tranquilla, ma galeotto sarà il telefonino e Facebook. Infatti, per ingannare l’attesa, uno dei tre ignari ragazzi clicca candidamente un ‘Mi piace’ su alcuni link, e per gli inquirenti questo sarà il colpo di grazia. Per i carabinieri di Tricase è stato facile risalire all’identità dei banditi, anche perché i loro profili erano già sotto controllo dopo aver preso visione dei filmati presi dalle telecamere di videosorveglianza. Pare infatti che il più giovane dei tre si sia introdotto nella filiale a volto scoperto per consentire l’ingresso dei compagni, armati ma a volto coperto.

Da lì il riconoscimento dei rapinatori e l’irruzione in un nascondiglio a Tricase, dove i tre sono stati sorpresi a giocare tranquillamente a carte. Attualmente i due maggiorenni sono agli arresti nel carcere di Lecce, mentre il più giovane è in stato di fermo nel centro di prima accoglienza di Monteroni.

Video – Champions League, Manchester United-Olympiacos: la tripletta di Van Persie

Facefeed, il social network del selfie