in ,

Lega Pro, Benevento Casertana 6-0, a farne le spese la BMW di un calciatore

La Lega Pro continua a far parlare di sé non tanto per quanto accade all’interno del terreno di gioco, ma per quanto avviene quando l’arbitro fischia la fine delle ostilità. Nel pomeriggio di ieri si è giocato uno dei derby più sentiti in Campania: Benevento – Casertana. Prima del match le due squadre erano al primo e al secondo posto, separate soltanto da un punto. Il risultato finale di 6-0, però, ci racconta di un divario troppo ampio tra le due squadre.

La tripletta di Marotta nel primo tempo e il rigore sbagliato dalla Casertana, iniziano a far surriscaldare le anime all’interno del settore ospiti dello stadio Vigorito. Cisse e due volte Angiulli chiudono i conti con un risultato tennistico che fa imbestialire i tifosi giunti da Caserta per sostenere la propria squadra. La rabbia si trasforma in vandalismo è a farne le spese è la BMW di uno dei migliori giocatori della squadra: Gianluca De Angelis.

L’auto del povero De Angelis, parcheggiata all’interno dello stadio, è stata incendiata da alcuni pseudo-tifosi che si sono introdotti nel parcheggio e hanno compiuto il gesto vigliacco. Fortunatamente sul posto sono giunti tempestivamente i Vigili del Fuoco che hanno domato le fiamme per tempo e hanno evitato danni ulteriori.

Zimbabwe, uccisi due italiani: padre e figlio, forse scambiati per bracconieri

Pensioni anticipate per le donne

Riforma pensioni 2016 ultime novità: pensione anticipata e ricongiunzioni gratuite, ecco la proposta di Maria Luisa Gnecchi