in

Lega Pro, girone “B”: l’Avellino piega la Carrarese sotto il diluvio e vola

Sa vincere anche nel pantano, senza rigori e superiorità numeriche l’Avellino di Massimo Rastelli che piega al “Partenio” il maltempo e la Carrarese. Non basta per riprendersi il primato (Latina corsaro a Catanzaro), basta ed avanza per legittimare le ambizioni irpine per il salto di categoria dalla porta principale. Il 2-1 sui toscani (succede tutto nei primi 15’, apre D’Angelo, risolve De Angelis dopo il momentaneo pareggio di Mancuso) è la summa delle componenti che autorizzano il pubblico avellinese (oggi scatenato come il vento e l’acqua giù a cascata) a sognare per davvero.

Più forti del maltempo che ha annullato il gap tecnico tra le due squadre. Più forti delle critiche e dei velati “sospetti” provenienti da fuori (con il direttore di gara odierno tutt’altro che casalingo) e dei possibili cali di concentrazione che spesso mettono in castigo le “grandi” nei testa-coda (vedi sconfitta del Perugia a domicilio con il Barletta). L’ascesa irpina alla vetta passa dalle mani di Ermanno Fumagalli, miracoloso nel finale, dalla monumentale partita di Angelo D’Angelo, capitano d’antan. Guerriero, la sua migliore partita da quando veste il biancoverde.

Dai piedi, dalla testa, dal cuore dell’intero gruppo, oggi degnamente rappresentato dai tuffi nel fango e dai calzettoni abbassati che rivangano il calcio maschio e corretto. Quello sano e vero. Quantità e qualità. Fioretto, ma anche “sciabola” quando serve. E servirà. Un “fil rouge” che lega l’intero organico alla bandiera di sempre, sventolata da una curva tornata a livelli pazzeschi di calore ed entusiasmo. “ E’ solo l’inizio”, dicono in casa Avellino Calcio. Cinque vittorie di fila, primato sul campo (in attesa della decisione sul ricorso della Paganese per la gara persa a tavolino con il Latina), undici punti di vantaggio sulla sesta. Forse, in Irpinia, non hanno tutti i torti.

Nel video in esclusiva per UrbanPost l’esultanza della curva sud dopo il primo gol di D’Angelo, che festeggia con i tifosi irpini.

Cavani Giocatore del Napoli

Napoli-Palermo Risultato Finale 3-0

Riciclare i regali di Natale su Internet, una moda dettata dalla crisi