in ,

Lega Pro, Gravina apre alle squadre B: ‘Entro aprile il bando’

Da troppo tempo si parla di un calcio arretrato, di troppi stranieri che ‘invadono’ il nostro rettangolo verde e di giovani italiani che giocano poco o nulla. É il momento di cambiare, e il presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina, è pronto ad introdurre le squadre B all’interno della Lega Pro, per dare il via ad una vera e propria rivoluzione-evoluzione del calcio italiano.

Intervistato da Tuttosport il presidente Gravina ha parlato di come sia una possibilità concreta quella di vedere le squadre B in Lega Pro molto presto: “Spero di poterle inserire in tempi rapidi. L’intenzione è pubblicare entro aprile un bando per l’adesione che sarà consentito solo alle società in ordine con le licenze UEFA e con quelle nazionali. Per ora – ha continuato Gravinac’è già lo spazio per sei club. Stabiliremo dei paletti entro i quali dovranno muoversi i club che aderiranno. Per esempio quelli relativi agli spazi di intervento e ai ‘pesi’ in assemblea, per evitare ogni rischio di colonizzazione. E poi sulla partecipazione alla distribuzione delle risorse”.

Ha voluto chiarire l’obiettivo del presidente Gravina: “Consentire alla nostra Lega di aprirsi all’esterno e di andare sempre più verso la valorizzazione dei giovani di qualità. Basta con queste assurde regole sui limiti anagrafici che servono soltanto per ottenere i contributi a prescindere dalla qualità dei giocatori impiegati. Senza dimenticare i danni per molti ragazzi usati e poi scaricati. Vorrei già partire dal prossimo campionato: le opportunità ci sono”. A questo punto non ci resta che sperare di poter vedere presto le squadre B in Lega Pro e dare una svolta al nostro calcio rétro.

Calendario Serie A

Calendario Serie A 20a giornata: diretta tv e streaming, anticipi e posticipi

Khedira Adriana Lima

Udinese – Juventus 20a giornata Serie A: probabili formazioni e ultime news