in

Legge di Stabilità 2016 Sanità: tutto quello che cambia dal prossimo anno

Ieri il Senato ha approvato in seconda lettura la Legge di Stabilità 2016 con 162 sì e 125 no. Sono molte le misure per quanto riguarda la sanità, soprattutto in merito ai fondi stanziati e ai nuovi rischi per le aziende sanitarie in deficit. Ecco in sintesi tutto ciò che cambierà con l’arrivo dell’anno nuovo.

In primo luogo, sono stati stanziati fondi per 111 miliardi di euro da destinare al ramo sanitario italiano. 800 milioni di euro, inoltre, sono stati destinati all’aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza (Lea). Si comincia con le aziende sanitarie in deficit: in questo caso i Direttori generali rischieranno di perdere il posto nel caso non vengano messe in in regola entro i prossimi tre anni. L’accertamento del deficit infatti deve essere pari al 10% della differenza fra costi e ricavi. A partire dal 2017 questa nuova misura si estenderà anche all’ambito delle ASL.

Per ciò che concerne i dipendenti pubblici, saranno disponibili 300 milioni di euro per i contratti. Entro il 31 dicembre 2016 riprenderanno anche le assunzioni di nuovo personale medico, infermieristico e tecnico sanitario attraverso concorsi straordinari. Per i dispositivi medici nascerà, inoltre, la Cabina di regia.

Per quanto riguarda i pazienti, la Legge di Stabilità 2016 prevede l’abbattimento delle disparità di trattamento sanitario per pazienti che provengono da regioni diverse da quella di residenza, infatti avranno gli stessi diritti e riceveranno le stesse prestazioni dei pazienti residenti. Per quelle regioni a Statuto Speciale nasceranno le aziende uniche ospedaliero-universitarie.

Le misure indette dalla Legge di Stabilità 2016 prevedono anche nuove realtà per persone disabili e non autosufficienti: sono stati stanziati fondi per 90 milioni di euro a sostegno del progetto Dopo di noi, dedicato alle persone affette da disabilità grave senza legami familiari. Inoltre sono previsti altri 70 milioni di euro a favore degli studenti con disabilità fisiche o sensoriali e 5 milioni di euro per rendere la vita delle persone con disabilità grave indipendente. Sono state confermate, infine 400 milioni di euro destinati per le non autosufficienze.

Photo Credit: Everything Possible/Shutterstock.com

Capodanno 2016 5 mete alternative

Capodanno 2016 low cost: 5 idee che non avreste mai considerato

Festival di Sanremo Nicola Savino Gialappas conduttori del Dopofestival

DopoFestival di Sanremo 2016: Nicola Savino e Gialappa’s Band conduttori