in ,

Leggere ai bambini piccoli e grandi: come e perché

Come diceva FlaubertNon leggete come fanno i bambini, per divertirvi, o come gli ambiziosi, per istruirvi. No, leggete per vivere.” I bambini diventeranno adulti e se, gli farete amare la lettura e i libri, non saranno mai soli.

La bellissima abitudine di leggere qualcosina alla sera, o durante la giornata, insieme al vostro piccolo sarà un altro importante legame e complicità, che si creerà tra voi due. La mamma ( o il papà), con il libro di favole, sceglierà un brano, non troppo lungo, non troppo difficile, magari con tante illustrazioni (soprattutto se i bambini sono davvero piccoli), con personaggi positivi, interessanti, curiosi.

=> SEI UNA MAMMA CHE LAVORA? SEGUI LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Importante è la lettura, la mimica del volto, l’interpretazione delle storie. La voce più alta, più bassa, più allegra… le pause… il bambino deve restare in attesa, ascoltare e guardare le illustrazioni, i colori. Nella fase dei “perché” molte saranno le domande rispetto ai contenuti. Rispondete in modo semplice e realistico. I bambini sapranno distinguere il bene dal male. E magari, se più grandini, chiedete a loro se gli è piaciuta e perché?

obesità infantile

Obesità infantile che cosa fare: consigli pratici e utili

Bianca Balti tra la figlia, il compagno e il lavoro: la modella si racconta