in

Legnano, sfregiato dall’ex con l’acido: primo intervento per Giuseppe Morgante

Dopo l’aggressione con l’acido da parte dell’ex fidanzata Sara Del Mastro, Giuseppe Morgante si appresta, oggi lunedì 13 maggio 2019, a essere sottoposto al primo intervento chirurgico all’ospedale Niguarda di Milano. Il leggero miglioramento nelle condizioni fisiche del giovane legnanese fa ben sperare. I medici cercheranno, con l’operazione, di rendere al meglio le condizioni di collo e volto di Giuseppe, che riporta proprio in questi punti le lesioni più importanti. Erano le 21.30 circa di martedì 7 maggio quando Morgante, trentenne residente nel rione Mazzafame di Legnano, veniva assalito da Sara Del Mastro.

Sfregiato dall’acido, minacce continue a tutta la famiglia Morgante

Una tragedia in qualche modo annunciata dal momento che la 38enne, con cui Giuseppe Morgante aveva intrapreso una conoscenza di circa un mese, lo tormentava da tempo seguendolo ovunque e minacciandolo. E gli atti intimidatori non erano rivolti solo a lui ma anche alla famiglia del giovane. Sei mesi di angherie, tra cui a metà aprile – dopo esser stata sorpresa a tagliare le ruote dell’auto di Giuseppe – aveva puntato un coltello alla gola del fratello. Anche le ragazze con cui Morgante aveva intrapreso una conoscenza erano diventate bersaglio di Sara Del Mastro. Secondo quanto riportato da Giuseppe e dai suoi familiari, la trentottenne – madre di una bambina – sarebbe arrivata a fargli fino a ottocento telefonate in un giorno. A nulla era servita la denuncia di Morgante alle forze dell’ordine.

Acido in faccia, la preoccupazione di Giuseppe Morgante

Poco prima dell’agguato da parte di Sara Del Mastro, con il conseguente lancio dell’acido in pieno volto, Giuseppe aveva realizzato un video con il cellulare proprio sotto casa sua, esprimendo tutta la propria preoccupazione: «È passata ancora? – diceva MorganteNon è che mi butta addosso l’acido? Dovrei chiamare il maresciallo, ma cosa gli dico?». Altri dettagli inquietanti precedenti l’aggressione emergerebbero dai social network: sembra infatti che pochi giorni prima di essere denunciata, la Del Mastro avesse chiesto a un gruppo di hacker di recuperare una password, evidentemente non sua. Intanto i legali della donna aspettano il pronunciamento del giudice per le indagini preliminari per valutare le prossime mosse. All’orizzonte ci sarebbe anche una perizia psichiatrica per la trentottenne. Sono dunque giorni di attesa tanto per Giuseppe Morgante, quanto per Sara Del Mastro.

Leggi anche —> Savio esondato a Cesena: ferrovia e “Secante” bloccate, situazione grave anche a Mercato Saraceno

Savio esondato a Cesena: ferrovia e “Secante” bloccate, allerta anche a Ravenna per l’onda di piena

Giorgio Tambellini età, vita privata e carriera: tutto sul fidanzato di Francesca De André