in

Lele Mora intervista a “Stanza Selvaggia” attacca Fabrizio Corona e Alfonso Signorini

Un fiume in piena Lele Mora, ospite al programma radiofonico “Stanza Selvaggia” di M2O condotta da Selvaggia Lucarelli e Fabio De Vivo. L’ex agente di vip, parlando della sua vita dopo l’uscita dal carcere, ha annunciato che non tornerà più a svolgere il mestiere di prima, ma non ha mancato di lanciare una frecciatina contro due suoi ex amici, Fabrizio Corona e Alfonso Signorini che – secondo Mora – si sono comportati da ingrati nei sui confronti.

Dell’ex paparazzo Corona – uscito dal carcere poche settimane fa – Lele Mora lo reputa una persona avida e sostiene che gli anni trascorsi in carcere non lo hanno cambiato per nulla: “Mi chiamava ‘tatino’ – racconta l’ex agente di vip – ma non voglio più vederlo. E’ sempre avido e vanitoso, tanto che ieri era in centro a Milano da un noto chirurgo estetico, e fa le serate nei locali. Non è rieducativo quello che ho visto alla prima del documentario su di lui”.

Lele Mora si è tolto altri sassolini dalla scarpa scagliandosi contro i giornalisti di “Chi” e il direttore Alfonso Signorini colpevole – a suo dire – di averlo abbandonato nel momento del bisogno: “Mi deve tutto, ma si è comportato da ingrato. Proprio ora, nel momento del bisogno, è scomparso, nonostante sia diventato un giornalista famoso grazie a me. Quando l’ho conosciuto, faceva il maestro”. Parole pesanti quelle dell’ex agente di vip ma non è finita qui: Lele Mora poco prima di chiudere la telefonata ha lanciato un avvertimento: “Sono in possesso di una importante registrazione, che a tempo debito farò uscire e farà cadere molte teste”.

TURCHIA TRENO DERAGLIATO OGGI

Reggio Calabria, orrore sui binari: trovato cadavere in decomposizione

Memoria interna iPhone 6S

iPhone 6S ultime novità e rumors: memoria da 16 GB troppo corta per i video