in ,

L’enorme buco nero vicino alla Terra si è risvegliato: intorno a lui un vento che viaggia a 3mila chilometri al secondo

Uno dei buchi neri più vicini alla Terra si è risvegliato: dopo 25 anni di inattività, il buco nero ha ripreso la sua attività sprigionando un vento che soffia a 3mila chilometri orari nel disco di gas che lo circonda e dando all’uomo – per la prima volta in assoluto – la possibilità di osservare un fenomeno simile.

Uno dei grandi buchi neri vicini alla Terra si è risvegliato: si tratta del V404 Cygni, situato nella costellazione del cigno e distante 8mila anni luce dal nostro pianeta. Potremmo definire questo buco nero un vero e proprio gigante dello spazio avendo esso una massa 10 volte superiore a quella del Sole ed essendo circondato da un disco di materia grande ben 10mila chilometri di raggio.

Il risveglio del buco nero è stato osservato per la prima volta dall’Istituto di Astrofisica delle Canarie (IAC): sulla rivista Nature, il team di ricercatori che ha lavorato al progetto ha spiegato come – per la prima volta in assoluto – grazie all’utilizzo del Gran Telescopio Canarias sia stato osservato un vento che soffia a 3mila chilometri al secondo, una velocità così elevata da riuscire a spazzare via i gas dalla forte attrazione gravitazionale esercitata dal buco nero. “lo studio di questo fenomeno ci permetterà di capire come i buchi neri divorano la materia” hanno commentato infine i due principali autori della ricerca,Teo Munoz Darias e Jorge Casares.

Credit: Gabriel Pérez, SMM (IAC)

madre a 70 anni, diventare madre a 70 anni, madre vecchia, madre indiana 70 anni, madre a 70 anni in india

Diventare madre a 70 anni: la scienza ha fatto il miracolo ma “Dio penserà a tutto”

Uomini e Donne Trono Over protagonisti

Anticipazioni Uomini e Donne oggi 12 Maggio: in onda il trono classico o il trono over?