in ,

Leo Messi condannato: confermati 21 mesi di reclusione per frode fiscale

Leo Messi condannato: la Corte Suprema spagnola ha confermato oggi, martedì 24 maggio, la condanna a 21 mesi di reclusione per Lionel Messi, accusato di frode fiscale.

L’asso del Barcellona ha visto dunque respinto il suo ricorso dalla Corte Suprema, che anche in secondo grado ha confermato la sua condanna al massimo della pena per reati fiscali. Si parla di un’evasione fiscale di oltre 4 milioni di euro avvenuta nel triennio 2007-2009. Nonostante in primo grado la difesa del calciatore argentino avesse sostenuto l’estraneità di Messi ai reati, la situazione ora è precipitata.

—> TIENITI AGGIORNATO: TUTTE E NEWS SU URBANPOST 

La vicenda giudiziaria, che vede implicato anche il padre di Lionel Messi, non vedrà tuttavia i due imputati finire in carcere in quanto le pene sono inferiori ai due anni ed entrambi sono incensurati. La Corte è stata più clemente nei confronti del padre del calciatore, Jorge Messi, al quale è stata ridotta la pena a 15 mesi di carcere. La sentenza di primo grado risaliva allo scorso 7 luglio, quando la Corte provinciale di Barcellona condannò padre e figlio a 21 mesi di carcere per tre reati fiscali.

 

Mercedesz Henger presenta il nuovo fidanzato su Instagram: ecco l’uomo che le ha fatto perdere la testa

GP Monza Formula 1 2017 orario diretta tv

Formula 1 2017 GP Monaco orario diretta tv e streaming gratis gara, qualifiche, prove libere