in

L’eruzione del Vesuvio a Pompei è il Nuovo Film di Wes Anderson

Era estate nel 79 d.C. quando cenere e lapilli provenienti dal Vesuvio in eruzione seppellirono completamente la città di Pompei.
Sicuramente questo evento è uno dei più significativi fra gli eventi catastrofici naturali del passato, come l’eruzione a San Torini.

Logico che in America decidano di farci un film. Pompeii (è stato usato il nome latino dell’insediamento) si concentra sulla vita di Milo, uno schiavo di origini celtiche.
Milo si innamora della ricca e bella patrizia Cassia, figlia di un ricco mercante e promessa sposa di un senatore romano corrotto.
Durante l’eruzione del vulcano lo schiavo dovrà combattere per rimanere con la sua donna, misurandosi anche con l’uomo che ha massacrato la sua famiglia anni prima.

Star dello spettacolo è il giovane Kit Harington, idolo della serie TV Il trono di spade; al suo fianco nel ruolo di Cassia Emily Browning (Sucker Punk, Lemony Snicket – Una serie di sfortunati eventi), Kiefer Sutherland (il figlio del noto attore, protagonista della serie TV 24), Jared Harris, Jessica Lucas.
C’è anche Carrie-Anne Moss (Trinity di Matrix) nel ruolo della madre di Cassia.

Pompeii è diretto e prodotto da Paul W. S. Anderson, regista specializzato (sic!) in adattamenti di videogiochi e fantascienza; insieme al cast, composto soprattutto da attori che lavorano per la TV, probabilmente dovremo aspettarci il classico e piatto film catastrofico ma senza il budget tipico di Roland Emmerich o J.J. Abrahams.
Si sente anche la mancanza di una produzione adeguata ai livelli di Cameron o Scott.

30 secondi di filmato sono pochi per rendersi conto del valore di un film, quindi aspettiamo di avere maggiori notizie e il trailer in italiano.
Non dovrebbe mancare molto perchè il film è programmato nelle sale per febbraio 2014.

C’è da sperare che almeno questa pellicola possa suscitare di nuovo l’attenzione che si merita Pompei, dichiarata nel 1997 dall’UNESCO “Patrimonio Mondiale dell’Umanità”. Purtroppo da diversi anni il sito archeologico è soggetto a molti crolli; dal 2010 ad oggi ci sono stati almeno 6 danni gravi dichiarati (Crolla l’Armeria dei gladiatori, sei metri di muro della Casa del Moralista, si stacca l’intonaco di Venere in Conchiglia etc) ma passati praticamente sotto silenzio visto che il governo italiano sembra avere altro a cui pensare ed ignora sistematicamente tutto ciò che ha a che fare con la cultura e con l’arte ormai da diversi anni.

Solo gli ammonimenti provenienti dall’Europa e dalla stessa Unesco potrebbero riuscire a salvare questo tesoro universale. Un film non basta ma potrebbe anche aiutare!

Seguici sul nostro canale Telegram

Meulensteen, allenatore Anzhi: “Eto’o andrà al Chelsea”

Stasera in diretta Tv: L’onore e il rispetto III e Scuola di ladri