in ,

Chi l’ha visto? anticipazioni 20 settembre 2017: Emanuela Orlandi e l’omicidio di Noemi

A Chi l’ha visto?, secondo le anticipazioni inerenti la puntata del 20 settembre 2017, dopo le polemiche che si sono trascinate per tutta questa settimana, si parlerà delle ultime novità riguardo alla misteriosa scomparsa di Emanuela Orlandi e dell’omicidio di Noemi. Federica Sciarelli condurrà la seconda puntata della nuova stagione dell’amatissimo e seguitissimo programma dalle 21:15, circa, su Rai 3, subito dopo Un Posto al Sole, e si occuperà, come sempre, dei maggiori casi di cronaca nera. Cosa accadrà in studio? Molti telespettatori attendono con ansia la puntata per scoprire come la giornalista e conduttrice risponderà alle critiche ricevute dalla trasmissione dopo il filmato andato in onda con l’intervista ai genitori di Lucio, il giovane reo confesso dell’omicidio di Noemi.

Secondo le ultime notizie riguardanti l’omicidio di Noemi e postate sulla pagina Facebook di Chi l’ha visto?, lo staff del programma di Rai 3 ha rinvenuto un taglierino sul luogo del delitto e lo ha consegnato agli inquirenti. Le verifiche hanno escluso che si tratti dell’arma del delitto.  Oltre a ciò si è però appreso, in queste ultime ore, come l’autopsia non abbia fornito, almeno fino ad ora, elementi certi per stabilire le cause della morte della ragazza. I medici legali, però, stanno analizzando con molta attenzione alcune lesioni presenti tra il collo e la testa. Potrebbe trovarsi qui una chiave di svolta per quello che pare essere un vero e proprio giallo? Cosa è accaduto realmente a Noemi?

In trasmissione, dopo esserne sempre occupata, Federica Sciarelli tornerà ad occuparsi del caso riguardante la misteriosa scomparsa di Emanuela Orlandi. Il misterioso dossier inerente le spese sostenute per ‘occuparsi’ del caso ha destato numerosi dubbi. La giornalista e conduttrice, con a fianco la famiglia Orlandi, continuerà a chiede con forza di fare chiarezza per arrivare, dopo 34 anni di depistaggi, alla verità. Il documento choc che pare essere uscito dalla Santa Sede e che è al centro del libro di Emiliano Fittipaldi, ha creato un nuovo giallo nel giallo. Sia che questo documento sia autentico, sia che non lo sia paiono aprirsi scenari poco chiari sulla vicenda della ragazzina scomparsa nell’ormai lontano 1983.

omicidio noemi durini

Omicidio Noemi news autopsia: prime indiscrezioni su lesioni

scossa magnitudo 7.1 messico

Terremoto oggi in Messico: scossa magnitudo 7.1 a Puebla, numerose vittime e crolli