in ,

Libia: 50 cadaveri nella stiva di un barcone, è l’ennesima strage in mare

E’ l’ennesima strage consumata in mare: 50 cadaveri sono stati oggi trovati a bordo di un barcone, intercettato al largo della Libia dalla nave svedese Poseidon. 400 i migranti tratti in salvo all’interno della stessa imbarcazione. I 50 migranti sarebbero morti all’interno della stiva per soffocamento, a causa dei vapori esalati motori, proprio come accaduto nella strage di Ferragosto, dove persero la vita 49 migranti per lo stesso motivo.

I 400 migranti superstiti sono stati salvati dopo che la nave svedese Poseidon, impegnata nelle operazioni di soccorso nel Canale di Sicilia, aveva già tratto in salvo 130 migranti a bordo di un gommone. L’unità è stata poi dirottata dal Centro Nazionale Soccorsi della Guardia Costiera italiana in direzione del barcone al largo della Libia. Macabra la scoperta da parte dei soccorritori una volta saliti a bordo dell’imbarcazioni e ispezionata la stiva.

Dei 439 migranti tratti in salvo, uno di essi è deceduto all’interno di un’imbarcazione della Guardia Costiera dopo un arresto cardiaco causato dal monossido di carbonio inalato all’interno del gommone. Inutile l’intervento delle unità di soccorso.

Written by Rosaria Cucinella

Nata nella ridente Sicilia, 21 anni e tanta passione per la scrittura ed il giornalismo online. Amo la cucina, la primavera, i red carpet della gente famosa e i film d'azione. Mi piace la moda ma paradossalmente non amo seguirla: la lunaticità comanda anche il mio stile...

ristoranti hamburger

Hamburger buonissimi: ecco i 10 migliori ristoranti d’Italia dove mangiarli

Calciomercato Inter news Sirigu

Calciomercato, Sirigu potrebbe lasciare il Psg: Blanc non lo vuole più