in ,

Libia, sequestrato peschereccio italiano da militari di Tripoli

Questa notte intorno alle 3:30 sarebbe stato sequestrato il peschereccio italiano Airone di Mazara del Vallo, a 30 miglia dalle coste della Libia. A dare l’annuncio è stato il presidente del distretto per la pesca Cosvap, Giovanni Tumbiolo, che afferma di aver allertato e preso contatti con il ministro dell’Agricoltura e pesca libico, Abdul Munam Dugman: “Lo stato di allerta è massimo da quando l’ambasciata italiana è stata chiusa. Siamo preoccupati ma al contempo fiduciosi poiché il popolo libico è stato sempre vicino ai siciliani”.

Avvertita immediatamente l’unità di crisi della Farnesina, che in queste ore sta verificando la posizione del peschereccio, che pare essere stato posto sotto sequestro da una motovedetta di militari di Tripoli. Attualmente a bordo del mezzo, che naviga probabilmente vero il porto di Misurata, si trovano sette marinai, tre siciliani e quattro tunisini, guidati dal comandante Alberto Figuccia.

Mattia Briga ed Emma Marrone Amici 14

Amici 14, Emma Marrone a Mattia Briga: “Finalmente capisco tutte le parole che dici”

Riforma pensioni esodati e ottava salvaguardia

Esodati e Riforma Pensioni 2015: ecco cosa resta delle salvaguardie