in ,

Libia, ucciso boss degli scafisti: media locali riferiscono la sua morte insieme a 8 miliziani

Libya Herald, giornale online Libico, riferisce la morte del boss degli scafisti, Salah Al-Maskhout: l’uomo sarebbe stato ucciso da uomini armati, con tutta probabilità dei professionisti.

I media locali riferiscono l’uccisione del boss principale di Zuwara responsabile del traffico di esseri umani: l’uomo sarebbe stato ucciso insieme ad altri 8 uomini, tutti suoi miliziani. Salah Al-Maskhout era stato un ex ufficiale dell’esercito libico di Gheddafi: sempre secondo il Libya Herald, alcuni testimoni avrebbero riferito che l’attacco all’uomo è arrivato da un commando di uomini “addestrati al meglio” e nessuno di questi sarebbe morto nello scontro. Maskhout era in visita da alcuni parenti nei pressi del Medical Centre di Tripoli quando è stato fermati da uomini armati, almeno 4: lì è iniziato uno scontro a fuoco in cui hanno perso la vita il boss e le sue guardie del corpo.

Il giornale, poi, riferisce che con buona probabilità l’obiettivo del commando fosse quello di catturare Maskhout, ritenuto una della figure più importanti nel traffico di migranti dalla Libia verso l’Europa.

Rifugi in Trentino: idee per una vacanza in montagna emozionante, tra natura e sport

anticipazioni che fuori tempo che fa

Che fuori tempo che fa anticipazioni: stasera ospiti Riccardo Scamarcio e Flavia Pennetta