in

Libri da leggere: tutti ne scrivono uno sulla propria vita

Dai personaggi famosi alle persone comuni: tutti scrivono un libro, che scrivere sia diventata una moda? Se la risposta è sì questa moda sembra bellissima, come fantastico è l’intento comunicativo di far conoscere le proprie avventure e il proprio destino o il mondo circostante. Eppure oramai i personaggi famosi che scrivono la propria autobiografia sono moltissimi, tanto che nessuno potrebbe arrogarsi l’etichetta di “celebrity” senza prima aver raccontato la propria vita in un libro. Si parte da Mario Balotelli, si continua con: Eminem, Britney Spears, Bob Dylan, Elisa, Vasco Rossi, Beckham e la lista delle star che ha immortalato la propria vita in un libro può continuare all’infinito.

recensione libri

A volte hanno davvero qualcosa da raccontare, ma quando le pagine sono dedicate a gossip svelati o alla scalata verso un successo inaspettato o ai soldi guadagnati diventa ridicolo. La cosa più grave è che si perde il principio per cui il libro, da sempre, esiste: esso ha un impegno educativo, costruttivo, che spesso tali biografie perdono. Quante poi le fan scatenate che corrono in libreria a comprare la vita del proprio idolo scritta su carta e magari già conosciuta a memoria, invece che leggere un classico o un best- seller? Niente di male fino a che questo sia solo uno dei tanti libri che un adolescente legge, ma quando diventa l’unico, allora le cose si mettono male.

Ciò che desta sconforto è anche la pubblicità riservata a questi libri, che spesso occupa pagine e pagine di giornali e articoli web. Ci sono libri che raccontano storie altrettanto vere e biografie altrettanto sensazionali, con la differenza che si tratta di persone più comuni. Cosa dire del libro di Juliana Buhring: “Essere innocenti”, che racconta la sua vita, manipolata e rubata da una setta religiosa californiana per 24 anni? Mette i brividi solo a sentirne la trama. Eppure questo libro apre gli occhi, lancia un messaggio preciso, sul destino, sull’amore, sulla forza di volontà. Bisognerebbe educare anche tramite questi libri, anche tramite queste storie, a volte drammatiche ma vere, estremamente vere.

Seguici sul nostro canale Telegram

Svelato il mistero del tunnel e la luce bianca durante la morte

Migliori Applicazioni Iphone: oggi gratis il gioco dell’anno