in ,

Licio Gelli, massone e scomunicato, oggi avrà i funerali in chiesa

Il funerale di Licio Gelli è in programma oggi alle 15 nella chiesa della Misericordia di Pistoia. Il feretro dell’ex ‘Venerabile’ della loggia massonica P2, morto martedì sera all’età di 96 anni nella sua residenza di Arezzo, villa Wanda, è stato trasportato in mattinata a Pistoia.

Dà da pensare che, nonostante Gelli fosse egli stesso il simbolo della massoneria in Italia, la Diocesi di Pistoia abbia deciso di consentire i funerali in chiesa. La Chiesa cattolica, infatti, scomunica i massoni, come recita una dichiarazione pubblicata dalla Congregazione per la Dottrina della Fede, redatta il 26 novembre 1983 e firmata dal futuro Pontefice, Joseph Ratzinger, che proibiva l’iscrizione ad associazioni massoniche, pena la scomunica: rimane “immutato il giudizio negativo della chiesa nei riguardi delle associazioni massoniche, poiché i loro principi sono stati sempre considerati inconciliabili con la dottrina della chiesa e perciò l’iscrizione a esse rimane proibita”.

Ma Licio Gelli, lo ha ribadito il su avvocato, Raffaele Giorgetti, “era molto religioso, molto spirituale” e, portando con sé nella tomba tanti segreti della storia d’Italia, quest’oggi avrà i funerali in chiesa.

Una decisione, questa, che sta scatenando qualche polemica. Mina Welby, moglie di Piergiorgio, morto dopo una grave malattia nel dicembre del 2006, al quale il cardinale Ruini negò i funerali, ha commentato così la notizia“Licio Gelli in Chiesa, Piergiorgio no. I funerali dovrebbero averli tutti. Intervenga il Papa”.

Ribery, altro infortunio: il Bayern Monaco dovrà farne a meno per altro tempo

anna moroni ricette

Ricette Anna Moroni a La prova del cuoco: ‘scrippelle ‘mbusse di Natale