in ,

Liguria, frase choc di consigliere della Lega: “Se avessi figlio gay gli darei fuoco”

Nel giorno in cui infiamma il discorso in Aula riguardo il tema delle unioni civili, scoppia un caso in Liguria che è destinato a far discutere; il consigliere regionale della Lega Nord Giovanni De Paoli avrebbe pronunciato alcune frasi sconcertanti riguardo la possibilità di avere un figlio gay, affermando che sarebbe pronto a “dargli fuoco” se si rivelasse tale.

“Se avessi un figlio gay lo butterei in una caldaia e gli darei fuoco” queste le parole esatte pronunciate dall’esponente del Carroccio, pronunciate a margine di un’audizione presso la commissione regionale salute e sicurezza sociale nei confronti di alcuni genitori presenti con figli gay.

A riportare la frase scioccante affermata dal consigliere regionale Giovanni De Paoli, il presidente genovese dell’associazione Agedo, Giovanni Vianello che ha così commentato: “Mi si è gelato il sangue, mi è venuta la pelle d’oca e ho pensato subito ai lager nazisti”. Al momento il politico avrebbe negato di aver pronunciato queste parole: “Non ho detto quella frase ma sono tradizionalista, lo ammetto. Non potrò mai ammettere quelle cose dei figli omosessuali. Dite che ho esagerato? Dico sempre la verità.

Candreva Calciomercato

Lazio – Verona probabili formazioni Serie A 25° giornata: torna Candreva

Rita Dalla Chiesa sindaco di Roma

Sindaco Roma, Rita Dalla Chiesa non si candiderà: “Precedenza alla famiglia”