in ,

L’incidente di Bianchi fa impazzire la rete, ma non deve far impazzire te

L’incidente di Jules Bianchi ha molto colpito l’immaginario collettivo. Come nel caso di Simoncelli siamo di fronte ad una persona giovane che rischia di rimetterci la vita. Anche se come per tutti i piloti questo è un rischio prevedibile, l’idea di un ragazzo morto dà sempre una forte scossa emotiva al pubblico. Ma io non mi voglio occupare di questo, probabilmente non c’è neppure molto da dire a riguardo. Mi interessa invece l’impatto mediatico che tragedie come quella di Bianchi sempre comportano.

Jules Bianchi incidente a Suzuka il pilota in fin di vita

Pensiamo ad immagini come quelle di ieri o quelle dei familiari di Simoncelli il giorno della sua morte. La prima volta in cui le ho viste avevano una carica emotiva fortissima. La fidanzata di spalle in lacrime e le mani nei capelli del padre di Simoncelli sono simboli del dolore perfetti e terribili. Però c’è anche un lato mediatico. Questi incidenti fanno effetto, producono ascolti in tv, visite su internet, vendono i giornali. Perciò se ne parla. Continuamente. E l’evento perde la sua forza, si svuota. Cosa rimane delle immagini della morte di Simoncelli a tre anni di distanza? Dei fotogrammi visti e rivisti, ormai usurati, che non dicono più nulla a nessuno. Non è un caso che su Youtube i video dell’incidente che sono stati montati con l’aggiunta di “espedienti emozionali” come una musica drammatica in sottofondo non abbiano avuto particolare successo all’inizio, quando le immagini erano ancora fresche, me ne abbiano sempre più col passare del tempo, quando quei fotogrammi perdono la forza originaria.

Paradossalmente la sensibilità di una persona oggi non è più farsi toccare da immagini drammatiche, ma saperle contestualizzare prescindendo dal carico emotivo che la loro iniziale ripetizione ossessiva porta con sé. Apparentemente sembra una logica fredda, forse. Ma è anche l’unico modo per non avere ogni volta bisogno di un Simoncelli, uno Schumacher o un Bianchi per dare un senso alle cose.

torta sal de riso la prova del cuoco

Ricette dolci, la torta cinque sensi di Sal De Riso

Uomini e Donne anticipazioni Trono Over: Marcello gigolò e lo sfogo di Valentina