in

Lindsay Kemp: è morto a Livorno il grande coreografo inglese

Lindsay Kemp, il grande coreografo, ballerino e mimo inglese, si è spento nella notte a Livorno. Aveva ottant’anni Lindsay Kemp, modello e fonte di ispirazione per David Bowie. Una vita dedicata alla musica, alla danza e al cinema. 

Era nato il 3 maggio 1938 nel Cheshire, il paese che dà nome allo Stregatto astratto di Alice nel paese delle meraviglie, di cui possedeva leggerezza, genialità e la giusta dose di pazzia. Proprio per evitare il servizio militare Lindsay Kemp si arrivò a fingersi pazzo. La lettura del capolavoro di Lewis Carroll segnò inevitabilmente la sua vita. Sin da bambino vuole diventare soltanto un ballerino. Ostacolato dalla madre, Lindsay frequenta di nascosto alcune scuole di danza in Inghilterra. Terminati gli studi al Bradford College of Arts, si trasferisce a Londra dove frequenta la scuola del Ballet Rambert. Qui conosce Marcel Marceau, che a detta sua gli insegna l’arte della mimica. Da qui comincia la sua rivoluzione nel mondo della danza: negli spettacoli Lindsay Kemp inserisce acrobazie e prese spettacolari. A partire dal Festival di Edimburgo del 68′ la critica lo nota e saranno solo successi. Lindsay Kemp conosce la fama negli anni Settanta: nell’agosto del 1972 si esibisce durante i concerti nella versione di Ziggy Stardust al Rainbow Theatre con David Bowie, che lo riterrà sempre suo maestro.

Gli anni Settanta segnano anche il suo ingresso nel cinema, tra le pellicole di Lindsay Kemp: Vampiri amanti (1970), Savage Messiah (1972), The Stud (1974), Valentino (1977) e Jubilee (1977). Agli inizi degli anni ’80 conosce Kate Bush, la quale non negherà mai il debito artistico nei confronti di Kemp. Nel 1993 la cantante e ballerina lo ospiterà anche nel video musicale prodotto per il lancio del suo LP The Red Shoes. Negli ultimi Kemp si era dedicato anima e corpo al teatro: il noto coreografo teneva ancora oggi corsi di danza e recitazione al Teatro Goldoni di Livorno. Proprio nella cittadina toscana viveva stabilmente e qui è morto. Indimenticabile, Lindsay Kemp è stato un’icona, un mito della danza: le sue opere più celebri (da Flowers a Sogno di una notte di mezza estate) ispirano i giovani ballerini di tutto il mondo.

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost e LuxGallery. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva ormai da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 le viene conferito il riconoscimento di "Laureato Eccellente Sapienza" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly" e "SuccedeOggi" e riviste letterarie come "Carte Allineate", "Fillide" ed "Euterpe". Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Manuela Bailo news: il video che la ritrae insieme all’amante killer poco prima del massacro

Quali tra queste banane mangeresti? La tua risposta influirà molto sul tuo stato di salute