in

LinkedIn password hackerata, milioni di profili violati: come proteggersi

Nel 2012, gli hacker hanno violato 117 milioni di password relative ai profili di LinkedIn. Solo ora gli utenti che gestiscono un profilo sulla piattaforma che raccoglie i curriculum virtuali e i contatti dei vari settori del mondo professionale sono stati messi a conoscenza di quanto accaduto ben 4 anni fa: inizialmente, i gestori di LinkedIn hanno parlato di 6,5 milioni di password violate, sottostimando l’effettivo danno provocato dagli hacker che hanno preso di mira LinkedIn.

SEGUICI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA -> URBAN TECH

“Stiamo prendendo provvedimenti per rendere le password non valide e stiamo contattando gli utenti interessati. Non abbiamo indicazioni che questo furto sia il risultato di una violazione recente” ha spiegato il capo della Information Security di LinkedIn, ovvero Cory Scott, mettendo in guardia tutti gli utenti che gestiscono un account su LinkedIn. In questi casi, per proteggere la propria privacy da altri attacchi simili, ciò che resta da fare è cambiare la password. Il processo da seguire per cambiare la password su LinkedIn è molto semplice e veloce:

1) Effettuare l’accesso a LinkedIn.

2) In alto a destra, cliccare sull’icona con la propria foto del profilo.

3) Cliccare su “Gestisci” in corrispondenza della voce Privacy e Impostazioni.

4) In corrispondenza della voce “Elementi base” cliccare su “Cambia password”.

5) Digitare la password attuale.

6) Digitare la nuova password per due volte.

7) Salvare.

la prova del cuoco

Ricette Anna Moroni a La prova del cuoco: fusilli con sugo di pomodori confit

ricette la prova del cuoco

La prova del cuoco ricette: tartare di gamberi rossi e sushi di Ricardo Takamitsu