in ,

Lionel Messi, la dieta del numero 1 al mondo: è italiana

Certamente buona parte delle sue fortune sono venute fuori dal talento naturale, ma Lionel Messi segue anche una particolare dieta, che gli consente di mantenere un elevato livello atletico, testimoniabile da tutti peraltro. Questa dieta è italiana, ed è stata svelata dal suo medico di fiducia Giuliano Poser“Acqua, un buon olio di oliva, cereali integrali, frutta fresca e verdura biologica non contaminato da pesticidi perché creano danno al corpo. Noci e semi sono anche molto buoni“.

LEGGI ALTRE NEWS SU LIONEL MESSI

Il “dietologo dei campioni”, che ha in cura anche Gonzalo Higuain e Giorgio Chiellini, infatti, ha l’esclusiva anche sul 5 volte Pallone d’oro. Lionel Messi, da quando è in cura dal Dottor Giuliano Poser, non solo ha trovato la giusta alimentazione con una dieta bilanciata, ma ha anche risolto i suoi noti problemi di vomito, essendo un esperto di kinesiologia applicata. Queste le sue parole a riguardo: “Consiste in uno studio della forza dei muscoli dell’atleta e dai risultati di questo studio decidere il trattamento, che è specifico per ogni persona, anche se la base è sempre una buona dieta”.

LEGGI LE ULTIME NEWS DI CALCIOMERCATO

Tornando, invece, sulla dieta di Lionel Messi, Poser ha spiegato che l’alimento che in assoluto fa più male è lo zucchero: “Lo zucchero è la cosa peggiore per i muscoli. Anche le farine raffinate sono un grosso problema, fondamentalmente perché oggi è molto difficile trovare un chicco di grano sano, incontaminato“. Oltre a ciò, il campione del Barcellona può consumare una percentuale ridotta di sale, ma solo perché i muscoli e il corpo ne hanno bisogno, così come la carne che è comunque “molto meno di quella che in genere mangiano argentini e uruguaiani perché è difficile da digerire per l’organismo“.

Dieta, talento (molto), professionalità e serietà sono gli ingredienti essenziali. Insomma, tanti sacrifici per Lionel Messi, ma se la ricompensa per questo prezzo da pagare è essere il calciatore più forte al mondo, forse ne vale proprio la pena.

Written by Giuseppe Cubello

Studente all'Università Magna Graecia di Catanzaro. Innamorato dello sport. Sogno di diventare presto giornalista pubblicista.

Esplorazione urbana come esplorazione del proprio io

freddy sorgato ricrso in appello

Isabella Noventa: giallo sempre più fitto tra segnalazioni anonime ed esito negativo analisi