in ,

Livorno, maglioni fatti con peli di topo: maxi sequestro in negozio cinese

Gli uomini del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Livorno hanno sequestrato oltre un milione di prodotti in maglia di varie fattezze, per l’esattezza 1.141.343 pezzi. Si tratta di capi di maglieria lavorati con peli di topo e altri animali ma spacciati e venduti come pregiatissimi prodotti di maglieria con etichette dalla dicitura “puro cachemire”, “lana merinos”, “pashmina” e “seta”.sequestro maglioni livorno

Le indagini seguivano una pista che monitorava i prezzi sospetti perché fin troppo convenienti di sciarpe, cuffiette e maglioni, venduti in un negozio di Rosignano Marittimo, nel livornese, gestito da una coppia di origine cinese.

Di qui il sequestro di alcuni capi e le successive analisi effettuate dal Laboratorio chimico dell’Agenzia delle Dogane. E’ emerso che le fibre delle maglie erano composte per lo più da un misto di acrilico, viscosa, poliestere, peli di topi ed altri animali. Quattordici le persone denunciate per frode in commercio, tra cui un grossista di Sesto Fiorentino che rifornisce punti vendita in tutta l’Italia centrale distributori di prodotti tessili importati dalla Cina.

 

Coppia viaggia con il cadavere in valigia

alimeti tavole italiani

La crisi porta i cibi scaduti in tavola