in

Livorno, saltata la trattativa con Bandecchi

Forse non sarà stato lo striscione apparso fuori dall’Ardenza che ricordava come su Livorno fischiasse ancora il vento, ma la trattativa per la cessione della società amaranto a Stefano Bandecchi è saltata. Lo ha comunicato la UniCusano della quale lo stesso Bandecchi è amministratore delegato:

“L’Università Niccolò Cusano comunica che la trattativa per l’acquisto delle quote del Livorno Calcio da parte della stessa è da ritenersi conclusa negativamente per motivi indipendenti dalle parti. Ringraziamo il Presidente Spinelli per le belle parole espresse fino ad oggi su di noi e con la stessa stima gli auguriamo buon lavoro”.

 

Livorno

Dunque sembrano definitivamente tramontate le possibilità che il destrorso Bandecchi diventi titolare della “rossa” Livorno, appena retrocessa in serie B. Ora, quindi la patata bollente torna nelle mani del presidente Spinelli, il quale – questo è certo – vuole cedere il club. Il dirigente ligure ha in mente due possibili alternative. La prima è vendere i giocatori più importanti della rosa, creare un tesoretto di qualche milione e farne una base di acquisto per il nuovo presidente. E’ lo stesso Spinelli a spiegare questa soluzione, dicendo che “i nostri acquirenti devono autofinanziarsi”. In questo modo i soldi che Spinelli ha investito gli tornerebbero nelle tasche.

La seconda ipotesi prevede un periodo di stallo con autogestione. Nessun acquirente immediato, ma nemmeno investimenti nella società. Il Livorno andrebbe avanti con le sue forze, grazie ai giocatori e allo staff che ha già a disposizione. Una fase di transizione che non spaventa Spinelli, secondo il quale in uno, al massimo due anni, il Livorno potrà tornare in Serie A.

Seguici sul nostro canale Telegram

Costumi da bagno bizzarri, le tendenze uomo-donna per l’estate 2014

Giada De Blanck

Giada De Blank racconta il suo dramma: “Io vittima di stalking”