in

Lo sbarco sulla luna compie 50 anni: tutte le curiosità sulla storica impresa

Oggi, 20 luglio 2019, ricorrono i cinquant’anni da un evento che ha cambiato il corso della storia. Un evento che molte persone custodiscono gelosamente nei loro ricordi. Oggi sono 50 anni dal primo sbarco sulla Luna. Per la prima volta l’astronauta Neal Armstrong raggiunse il satellite lasciando le sue impronte, passate poi alla storia. Un evento che per quegli anni era qualcosa di incredibile e raro. Il 20 luglio 1969 la scienza ha compiuto un passo enorme verso il futuro e i traguardi raggiunti poi in seguito ne sono stati la dimostrazione. Naturalmente lo sbarco della Luna è qualcosa che nessuno dimenticherà mai nonostante l’esplorazione del satellite fosse iniziata già anni prima con le prime navicelle che si avventuravano all’esplorazione di luoghi ignoti.

Leggi anche –> Sbarco sulla luna, la tv si ferma: tutti i programmi dedicati all’evento

Lo sbarco sulla luna compie 50 anni

Apollo 11 fu la missione spaziale che portò i primi uomini sulla Luna, gli astronauti statunitensi Neil Armstrong e Buzz Aldrin. Atterrarono sul suolo lunare il 20 luglio 1969 alle 20:17:40 UTC. Armstrong fu il primo a mettere piede sul suolo lunare, sei ore più tardi dell’allunaggio, il 21 luglio alle ore 02:56 UTC. Aldrin arrivò 19 minuti dopo. I due trascorsero circa due ore e un quarto al di fuori della navicella, e raccolsero 21,5 kg di materiale lunare che riportarono a Terra. Il terzo membro della missione, il pilota Michael Collins, rimase in orbita lunare mentre gli altri due erano sulla superficie; dopo 21,5 ore dall’allunaggio, gli astronauti si riunirono e Collins pilotò il modulo di comando Columbia nella traiettoria di ritorno sulla Terra. La missione terminò il 24 luglio, con l’ammaraggio nell’Oceano Pacifico. La prima passeggiata lunare fu trasmessa in diretta televisiva per un pubblico mondiale. Nel mettere il primo piede sulla superficie della Luna Armstrong commentò l’evento così: «Un piccolo passo per un uomo, un balzo da gigante per l’umanità». 

La Luna da sempre affascina l’uomo

La Luna è spesso protagonista di molte credenze popolari. Le numerose divinità lunari sono spesso femminili, come la dea Diana per gli antichi romani.  Per i pescatori bisogna pescare sempre nelle notti di Luna piena perché la Luna attira i pesci in superficie. I contadini sostengono che il mosto vada messo nelle botti durante il novilunio, per farlo diventare vino. La Luna occupa un ruolo importantissimo per quanto riguarda l’agricoltura. Secondo gli agricoltori bisogna sempre seminare in Luna calante. La Luna piena occupa una posizione importante all’interno anche delle tradizioni popolari. Si credeva che i lupi mannari si trasformassero alla luce della Luna. Inoltre, sin dall’età romana, stregoni e streghe si riunivano per i loro rituali, i Sabba, proprio nei periodi di Luna piena. Molte popolazioni credono anche che la Luna possa influire sia sul sonnambulismo che sui terremoti. Infine una curiosità sulla luna riguarda il termine “lunatico”. Seconde molte credenze popolari la Luna è considerata fonte di pazzia.

Il mito lunare nella letteratura

Il paesaggio lunare è stato da sempre uno dei temi cari ai poeti. Il mondo misterioso della luna, prima dello sbarco del 1969, ha affascinato gli scrittori di tutti i tempi che hanno riempito le loro opere con storie sul nostro satellite. Nel poema cavalleresco Orlando furioso di Ludovico Ariosto, il cavaliere Astolfo, in sella all’Ippogrifo, vola fin sulla Luna per recuperare il senno perduto da Orlando. Giacomo Leopardi trasforma la Luna in uno dei protagonisti delle sue Operette Morali. Il Dialogo della Terra e della Luna è una chiacchierata immaginaria tra il pianeta e il suo satellite. il secondo Canto del Paradiso di Dante sembra quasi un trattatello di scienza lunare. Infine Giuseppe Ungaretti, per sottolineare l’importanza dello sbarco, scrisse:«Questa è una notte diversa da ogni altra notte del mondo. Ogni uomo ha desiderato da sempre conquistare la luna. Oggi è stato raggiunto l’irraggiungibile, ma la fantasia non si fermerà». La Luna, infatti, è stata protagonista di moltissimi film di fantascienza. La Luna viene menzionata più volte anche nella saga di Star Trek.

Leggi anche –> Tito Stagno e l’allunaggio: «La diretta dello sbarco sulla luna? Faceva un caldo… Ci abbassammo i pantaloni!»

Mario Bozzoli scomparso: nipoti interrogati rivelano dettaglio inedito su operaio Ghirardini, morto avvelenato

Varese, auto precipita sui binari: muoiono marito e moglie