in ,

Local tax, in arrivo le nuove imposte sulla casa

La local tax è sempre più vicina, nonostante le difficoltà sopraggiunte nell’ultimo periodo. Sembra che il governo stia incontrando degli ostacoli da non sottovalutare, a causa delle scelte riguardanti l’eliminazione delle tasse sulla prima casa. Ma cosa accadrà una volta approvata la nuova imposta? La local tax  prenderebbe il posto dell’Imu e della Tasi, unificando il tutto in un’unica imposta.

Le promesse fatte da Renzi, riguardanti semplificazione e riduzione delle tasse, rimarrebbero invariate insieme al tanto odiato canone di natura patrimoniale o tributaria. Ma, in parole povere, cosa è la local tax? Si tratta di un’imposta che se da un lato incorpora l’Imu e ciò che dovrebbe rimanere della Tasi, dall’altro comprende anche l’accorpamento delle altre imposte comunali.

Ma Renzi riuscirà ad abolire l’imposta sulla prima casa, come promesso recentemente? E se ci riuscirà, come bilanciare i mancati profitti nelle casse dei Comuni? L’abolizione dell’imposta sulla prima casa ha già fatto infuriare i sindaci, spaventati dalla scelta del premier. Il profitto che fino a oggi proviene dalla Tasi, di circa 3,2 miliardi di euro, secondo le ipotesi del Corriere della Sera , sarebbe compensato tramite trasferimenti o altre imposte.

Photocredit: Balaph/Shutterstock.com

Serie A 2016/2017 calendario date

Serie A, nuovo regolamento del campionato 2015/2016: ecco cosa cambia

turisti scomparsi indonesia

Turisti italiani scomparsi a Salgalaki ultime notizie: nessuna notizia da Ferragosto