in , ,

Lolita, il 18 agosto 1958 Nabokov pubblica il romanzo reso celebre da Stanley Kubrick

Cinquantotto anni esatti. O, per essere precisi, sessantuno anni dalla pubblicazione del celebre Lolita, romanzo redatto dallo scrittore russo Vladimir Nabokov: pubblicato inizialmente a Parigi, solo nel 1958 trovò piena diffusione nella cultura di massa grazie all’apertura al commercio americano. Lo stesso autore, infatti, a causa dei temi alquanto scottanti – la trama racconta di un rapporto pedofilo e incestuoso – decise di tradurre il suo Lolita in più versioni solo qualche anno dopo. Ma il reale successo del romanzo di Vladimir Nabokov va fatto risalire al 1962, anno in cui il maestro Stanley Kubrick decise di portare in scena, nelle sale cinematografiche, il romanzo dell’autore russo: dopo anni di trattative, iniziate nel 1959, Lolita vide la luce nell’estate di inizi anni ’60. Kubrick, grazie all’appoggio di James Harris, riuscì a superare la fredda accoglienza della critica statunitense dovuta ai temi molto spinosi come l’incesto e la pedofilia. Tra gli attori principali del grande successo cinematografico vanno menzionati Sue Lyon, scelta direttamente dallo stesso Nabokov, insieme al co-protagonista James Mason. Senza dimenticare Shelley Winters, impegnata nel ruolo di Charlotte Haze, o ancora Peter Sellers che pensava di essere poco portato per impersonare un personaggio importante come Clare Quilty, iperattivo commediografo americano e avversario di Humbert.

>>> LE ULTIMISSIME SUL MONDO DEL CINEMA

Ma il successo letterario del Lolita di Nabokov va riscontrato anche in un’altra pellicola di grande successo cronologicamente molto più vicina: è il 1997 quando il regista Adrian Lyne decise di riportare nelle sale cinematografiche le avventure Charlotte Haze e il professor Humbert Humbert. Il remake della pellicola realizzata da Stanley Kubrick ha avuto tra gli altri la presenza di un grande artista nostrano come il fresco vincitore del Premio Oscar, il maestro Ennio Morricone. Il cast, invece, ha visto la presenza di Jeremy Irons e Melanie Griffith con quest’ultima vincitrice del Golden Globe come Miglior Attrice non Protagonista; la Lolita di Adrian Lyne, inoltre, ha ottenuto un importante riconoscimento agli Mtv Movie Awards venendo premiata nella categoria “Best Kiss” a Dominique Swain.

>>> METTI MI PIACE A URBANPOST

Tra le frasi più celebri di Lolita c’è la dichiarazione d’amore da parte del professor Humbert Humbert:La guardai, la guardai, ed ebbi la consapevolezza, chiara come quella di dover morire, di amarla più di qualsiasi cosa avessi mai visto o potuto immaginare. Di lei restava soltanto l’eco di foglie morte, della ninfetta che avevo conosciuto, ma io l’amavo, questa Lolita pallida e contaminata, gravida del figlio di un altro. Poteva anche sbiadire e avvizzire, non mi importava. Anche così sarei impazzito di tenerezza, alla sola vista del suo caro viso.”

italiani in gara 21 agosto Rio 2016

Olimpiadi Rio 2016 programma 18 agosto, italiani in gara oggi: orario diretta tv e streaming gratis

previsioni meteo 18 agosto 2016

Previsioni meteo 18 agosto 2016: tempo instabile con piogge e rovesci sparsi anche intensi