in ,

Londra attacco terroristico: ISIS rivendica attentato

Attacco terroristico a Londra nella serata di sabato 3 giugno 2017. È arrivata anche la consueta rivendicazione dello Stato Islamico. Come sempre, cioè tramite Amaq, la sua agenzia di riferimento, ISIS ha rivendicato il doppio attentato di Londra costato la vita a 7 persone mentre 21 su 48 sono i feriti gravi. Sono stati “i nostri combattenti”, sono le parole scelte.

>>> Attentato a Londra: le ultime notizie <<<

Scotland Yard conosce i loro nomi ma attende il momento operativamente adeguato per comunicarli. “Quando è troppo è troppo” è il commento della premier May che ha confermato il voto dell’8 giugno. Intanto è stata identificata la prima delle sette vittime: si chiamava Christine Archibald, canadese.

>>> Cosa è successo a Londra <<<

Era atteso, il sigillo dello Stato Islamico sull’attacco terroristico che ha sconvolto la capitale britanniche a quattro giorni dalle elezioni anticipate. “Un distaccamento di nostri combattenti hab portato a termine l’azione”, si legge sull’agenzia Amaq, il suo organo di diffusione del pensiero del Califfato. Ora anche Scotland Yard conosce la loro identità ma attende un momento operativamente adatto per comunicarli alla stampa

Terrorismo in Qatar: stop ai rapporti con Egitto, Arabia Saudita ed Emirati Arabi

Replica One Love Manchester: come rivedere il concerto che ha emozionato tutto il mondo