in ,

Londra, Emma Thompson per Greenpeace: orso polare gigante contro la Shell

La pluripremiata attrice e sceneggiatrice britannica Emma Thompson è scesa in campo per Greenpeace e nella notte, insieme a 64 attivisti, ha trasportato un gigantesco orso polare della dimensione di un autobus a due piani davanti alla sede londinese di Shell, multinazionale petrolifera anglo-olandese.

“Sono stata nell’Artico, ho visto la bellezza, ho visto la natura, e il mio cuore soffre nel pensare che in questo momento Shell sia proprio lì, a trivellare per cercare quel petrolio che non solo minaccia il loro habitat ma anche il nostro” – così l’attrice inglese – “È per questo che sono qui, per dire no. Perché tutto questo deve finire. Insieme ad altri milioni di persone chiedo che Shell vada via dall’Artico, e questo gigantesco orso polare è qui per ruggire con tutte le nostre voci”.

La colossale riproduzione dell’animale – cui è stato dato il nome di Aurorastazionerà davanti al palazzo fino alla fine di settembre, arco di tempo entro il quale Shell potrà cercare idrocarburi nell’Artico, prima dell’arrivo dell’inverno. Dentro il gigantesco orso polare sei attivisti incatenati, per impedire che l’animale, simbolo della loro protesta, venga spostato.

Pechino Express 2015 cambia continente: l’avventura in anteprima, tutte le novità

Calabria e Sicilia offerte settembre 2015

Vacanze settembre 2015 low cost: offerte economiche al mare, dalla Sicilia alla Calabria