in ,

Londra incendio, nessuna speranza per Marco e Gloria: “L’ultima chiamata di mio figlio”

Incendio a Londra alla Grenfell Tower, il legale della famiglia di Gloria conferma che non ci sono più speranze: “Ho sentito la registrazione della telefonata di Gloria alla mamma. – ha raccontato l’avvocato ad Ansa –  Le dice grazie per quello che ha fatto per lei. Stavano dando un addio. Non ci sono motivi per sperare che Gloria e Marco siamo ancora vivi.” Così parla Maria Cristina Sandrin, legale della famiglia di Gloria Trevisan, la giovane padovana dispersa nell’incendio a Londra assieme al fidanzato Marco Gottardi. “Gloria – ricorda ancora l’avvocato – si era laureata il 18 ottobre ed è andata a Londra perché qui non ci sono possibilità professionali neanche per chi si laurea con 110″.

>>> Incendio a Londra: le ultime notizie <<<

Dopo il racconto del papà di Marco Gottardi, emergono nuovi dettagli su quanto accaduto nella scorsa notte alla coppia italiana rimasta intrappolata all’interno del Grenfell Tower: “Ci sono state una serie di telefonate convulse racconta Gianni Gottardi nelle quali Marco continuava a garantirci che i soccorsi stavano arrivando e che la situazione si poteva risolvere.” Poi un’altra chiamata intorno alle 4 del mattino: “Marco ci ha informati che il loro appartamento era invaso dal fumo e che la situazione diventava di emergenza. Da quell’istante non abbiano avuto più alcun contatto e il telefono non era più raggiungibile.”

>>> Cause del rogo ancora sconosciute <<<

Questa l’ultima conversazione. Poi silenzio totale se non per un ultimo vocale su WhatsApp da parte di Marco ai genitori. Ma il contenuto resterà per sempre nella sfera del privato, come è giusto che sia. “Ma quello che mi ha detto mio figlio me lo tengo per me…” racconta commosso il padre di Marco.

Antonio Razzi canzone con Il Pagante: “Così batteremo Rovazzi e Morandi”

Emilio Fede minaccia suicidio

Emilio Fede condannato a 2 anni: foto a luci rosse erano “false”