in ,

Londra incendio news: il comportamento sospetto dell’inquilino che ha dato l’allarme

Londra incendio Grenfell Toweer: il numero dei morti sale a 30

Londra incendio news: continua ad aggravarsi il bilancio delle vittime del rogo alla Grenfell Toweer. I morti accertati sarebbero infatti 30, lo ha reso noto poco fa Stuart Cundy, capo operazioni di Scotland Yard, precisando inoltre che “un ferito è in ospedale per la gravità delle lesioni riportate”.

Le persone ferite tuttora ricoverate sarebbero 20, molte delle quali verserebbero in condizioni gravi. I feriti tuttora ricoverati sono una ventina, diversi dei quali in condizioni critiche. Cundy ha poi confermato che comunque il bilancio dei morti è destinato ad aggravarsi. Ignota la causa del rogo, ancora impossibile – stanno agli inquirenti che preferiscono tenere una posizione prudente e non sbilanciarsi – quantificare i dispersi. L’unica certezza che abbiamo è che tra loro ci sono i fidanzati 28enne Marco Gottardi e Gloria Trevisan, di cui non si hanno più notizie dalla notte del rogo.

Fidanzati italiani dispersi: lo straziante sfogo dei genitori

Amaro e straziante lo sfogo dei genitori di Gloria e Marco, le cui speranze che i figli vengano trovati ancora in vita, come anche confermato dai loro legali, sono pressoché nulle. La mamma di Gloria racconta che, a marzo, la figlia era emigrata per realizzare il sogno di fare l’architetto: “Dopo
la laurea con 110, in Veneto le proponevano di lavorare per 300 euro al mese. Ma Gloria non voleva pesare su di noi e ha deciso di andare all’estero con Marco. In poche settimane ha avuto l’occasione di guadagnare 1.800 sterline (2.100 euro) al mese. Londra ha saputo offrirle ciò che meritava per le sue capacità”. Anche papà Loris è arrabbiato: “È colpa dello Stato che costringe i nostri figli a scappare all’estero per cercare un lavoro”.

Londra incendio news, Gloria e il saluto alla mamma: “Grazie di tutto”

Il giallo dell’inquilino che prima di dare l’allarme avrebbe preparato la valigia

Intanto diverse indiscrezioni parlano del comportamento “sospetto” dell’inquilino del 4° piano del palazzo divorato dalle fiamme, il quale prima di dare l’allarme avrebbe preparato la valigia. Il britannico The Sun citato da Adnkronos riporta infatti la testimonianza di una donna residente nella Grenfell Tower; la signora, Maryam Adam di 41 anni, avrebbe raccontato di essere stata svegliata a mezzanotte e 50 minuti dall’uomo che avrebbe bussato alla sua porta per avvertirla che era scoppiato un incendio nel suo appartamento. La testimone avrebbe visto fuori dalla porta dell’appartamento dell’uomo, un borsone pieno di vestiti: l’inquilino avrebbe dunque prima pensato a mettersi in salvo e solo dopo avrebbe avvisato i vicini.  “L’incendio era piccolo, all’interno della cucina. L’ho potuto vedere perché la porta dell’appartamento era aperta. Siamo passati davanti e andati via ma non c’è astato alcun allarme sonoro, se non mi avesse bussato non so cosa mi sarebbe successo”, avrebbe poi riferito la donna.

Sulle cause dell’incendio, solo oggi definitivamente domato, il capo della polizia ha inoltre aggiunto che al momento non è possibile affermare che “sia partito in modo deliberato. Le indagini sulle cause dell’accaduto dureranno settimane”.

Roma bimba 16 mesi positiva morbillo

Genitore tenta di strozzare il medico: “Mio figlio è autistico per colpa dei vaccini”

Cervello, disegnare scarabocchi lo gratifica e funge da anti stress

Cervello: disegnare scarabocchi lo gratifica e funge da anti-stress