in ,

Londra italiano ucciso: legato al carrello della spesa e gettato in un canale

Un italiano di 46 anni è stato ucciso a Londra, dove si era trasferito a vivere da qualche mese. La polizia ha già identificato il cadavere, nonostante fosse sprovvisto di documenti: si tratta di Sebastiano Magnini, di origine veneta. Il suo corpo senza vita è stato legato ad un carrello della spesa e gettato nel Regent Canal, stando alle ricostruzioni, il 24 settembre scorso.

A notare il cadavere che galleggiava in acqua, in parziale stato di decomposizione, un passante che giovedì scorso intorno alle 9 del mattino stava percorrendo l’Islington tunnel, a nord di Londra. La vittima nel ’93 fu complice del quadro del Tiepolo nella chiesa di Santa Maria della Fava, a Venezia.

Secondo Scotland Yard è molto probabile che il 46enne fosse coinvolto in un giro criminale e che l’omicidio sia scaturito in seno ad un possibile regolamento di conti. Al vaglio degli inquirenti i recenti spostamenti di Magnini, che prima di approdare a Londra, era stato in Colombia, Cambogia e Thailandia.

Regent Canal, London – Image credit: Shutterstock

Video gol Fiorentina

Belenenses – Fiorentina: probabili formazioni, diretta tv e streaming, Europa League

Voli low cost novembre 2015: le migliori offerte per le Canarie, Cuba e Dubai

Voli low cost novembre 2015: le migliori offerte per le Canarie, Cuba e Dubai