in

Londra, le strade del rock: i luoghi cult da visitare assolutamente

Chi dice Londra dice Abbey Road: partiamo dalla celebre strada che fa da sfondo al noto ed omonimo album dei Beatles, nonchè la strada in cui si trovano gli studi, ancora attivi, dove la band ha registrato i suoi successi. Prendetevi qualche minuto per scattare la vostro foto sulle strisce pedonali attraversate dai Beatles. Dopodichè, dirigetevi a Savil Row: il tetto del palazzo 3 ospitò l’ultimo ed improvvisato concerto dei Beatles. Correva l’anno 1969. Proseguiamo verso Charing Cross Road, dove Paul Mc Cartney, uno dei fondatori dei Beatles, incontrò la sua futura lady, Linda Eastman. 

Charing Cross Road è la strada di Cupido: anche John Lennon e Yoko Ono si incontrarono qui per la prima volta, più precisamente al Marquee Club. Il locale è uno dei più famosi di Londra. Del resto, i Pink Floyd, Jimi Hendrix e i Rolling Stones esordirono proprio sul palco del Marquee Club. Uno dei più  grandi chitarristi di tutti i tempi, Jimi Hendrix, fu trovato morto nel suo appartamento al 22 di Lansdowne Street, luogo che oggi è un piccolo museo dedicato a lui. Non furono soltanto i Beatles a scegliere una strada di Londra come copertina per il loro album o luogo per un video musicale: la copertina di The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars, album di David Bowie, arriva direttamente da Heddon Street. Gli Oasis scelsero Berwick street per l’album (What’s the story) morning Glory. Bob Dylan, invece,girò al The Savoy Hotel il video di Subterranean Homesick Blues.

Una parantesi a sè merita l’Hard Rock Cafè di Londra, il primo della storia: correva l’anno 1971, quando Isaac Tigrett e Peter Morton aprirono la catena. Il primo cimelio ad essere esposto fu la Red Fender lead II non autografata di Eric Clapton, fedele cliente dell‘Hard Rock Cafè, che volle esporre il suo strumento. L’esempio fu poi seguito da Pete Townshend degli Who. Il resto è storia, una storia che vanta 70mila cimeli rock, alcuni dei quali esposti al museo di Londra.

morto padre bossetti

Caso Yara: è morto il padre legittimo di Massimo Bossetti

natale regali

Regali di Natale indesiderati: il distributore che dona libri in cambio