in ,

Londra: piove dentro ai palazzi reali di Elisabetta II

Dentro i palazzi della Regina Elisabetta II piove! Secondo la commissione parlamentare per i conti pubblici, con a capo la laborista Margaret Hodge, si è appurato che lo staff di Sua Maestà spende oltre misura e il ruolo del “Tesoro”, che dovrebbe supervisionare i conti della monarchia, avrebbe fallito nelle sue mansioni. Il 40% dei palazzi reali sarebbe in semi-sfacelo: Buckingham Palace, il castello di Windsor, Kensington Palace, Balmoral e molti altri avrebbero al loro interno il sistema elettrico che risale al 1949. Addirittura, a Buckingham Palace, i boiler dell’acqua calda avrebbero più di sessant’anni e costano più di 700mila sterline l’anno per non scaldare quasi nulla. Buckingham Palace Londra2

Lo staff è riuscito a risparmiare appena il 5% sui costi, negli ultimi 5 anni, però si è costretti a correre in giro per i palazzi, con i catini i mano, quando piove per proteggere i capolavori d’arte sparsi per le varie proprietà reali. Nessuno, in tutto questo tempo, ha chiesto un preventivo per poter apportare delle riparazioni urgenti ai tetti.

La Regina, vicina al collasso finanziario, ha dovuto dare fondo anche alle sue riserve personali che sono scese al “minimo storico” di un milione di sterline quando nel 2001 i forzieri reali ne contenevano ben 35 milioni. Il “sovereign grant” ovvero il sussidio alla sovrana e pari a 37.2 milioni di euro non è stato sufficiente per coprire tutte le spese vive, anche perché una parte dello staff della Casa Reale ha ricevuto un  aumento di stipendio tra il 2 e il 6%, dopo molti anni di stipendi bloccati.

Curare la depressione e la tristezza con lo shopping funziona davvero

Philip Seymour Hoffman

È morto per overdose l’attore statunitense Philip Seymour Hoffman (VIdeo)