in ,

Loris Stival, accuse al nonno: Veronica racconta particolari ‘intimi’ sul suocero

Il settimanale Giallo pubblica nel numero di questa settimana i dettagli sconcertanti dell’interrogatorio in carcere a Catania di Veronica Panarello, avvenuto lo scorso 19 febbraio, quello cioè in cui la donna chiama in correità il suocero, Andrea Stival, riferendo agli inquirenti che il padre di suo marito, nonché nonno di Loris, sarebbe stato il suo amante e avrebbe ucciso il nipotino.

La Panarello, come riportato nel settimanale Giallo, sarebbe scesa nella descrizione dettagliata del rapporto intimo con il suocero, arrivando addirittura a parlare delle abitudini sessuali dell’uomo, nel tentativo di dimostrare che stavolta la sua versione dei fatti è quella vera. Veronica fornisce il movente del delitto: Loris dieci giorni prima di essere ucciso sorprese lei e nonno Andrea semisvestiti, intenti a far sesso in cucina. Il bimbo, sconvolto, avrebbe minacciato di raccontare tutto al papà, autotrasportatore e spesso fuori casa per lavoro. Per questo Andrea Stival l’avrebbe strangolato.

Finora le parole di Veronica Panarello non avrebbero trovato alcun riscontro. Andrea Stival è indagato come atto dovuto e ad oggi, come da interrogatorio del 3 marzo scorso, sarebbero emerse solo numerose telefonate tra lui e la nuora che l’uomo, interpellato in merito, avrebbe giustificato con la sua necessità di conferire con lei per chiederle consigli e aiuto per svolgere i lavori domestici, quando nel maggio 2014 sua figlia se ne andò di casa per trasferirsi dal fidanzato.

Ma nell’interrogatorio di cui sopra, Veronica sarebbe più volte tornata sul fatto che lei e il suocero erano intimi, molto intimi. Si legge su Giallo che la 27enne avrebbe raccontato agli inquirenti di essere a conoscenza anche di presunti problemi di salute dell’uomo, che le avrebbe chiesto di accompagnarlo dall’urologo per una visita. Al rifiuto della ragazza, Andrea Stival sarebbe andato dal medico con un amico, per poi spiegarle i dettagli più intimi di quella visita medica, di cui lei avrebbe reso edotti gli inquirenti.

Se Veronica Panarello ha inventato di sana pianta questo episodio, gli inquirenti dovrebbero riuscire a scoprirlo senza difficoltà: qualora infatti Andrea Stival si sia o meno sottoposto alla succitata visita medica, dovrebbe esserne rimasta certificazione o comunque traccia. Se i dettagli forniti dalla donna circa i presunti accertamenti medici fatti dal suocero sono fasulli, verificarlo non dovrebbe essere impossibile. Intanto le indagini della Procura vanno avanti, e Andrea Stival continua a dichiararsi totalmente estraneo alle accuse della nuora, che definisce “pazza” e “manipolatrice”.

Lucas Peracchi Uomini e Donne

Uomini e Donne news, Lucas con Sophia Galazzo: non è come sembra

Liverpool Calciomercato Avellino

Calciomercato ultimissime, il Liverpool sul talento dell’Avellino Bastien