in ,

Loris Stival, Bruzzone: “Veronica Panarello è lucida e mente”, le prove che non lasciano dubbi

Omicidio volontario pluriaggravato e occultamento di cadavere. Secondo i periti Veronica Panarello era ed è lucida, e mente sapendo perfettamente di farlo ogni qualvolta ribadisce che ad uccidere il figlio di 8 anni sarebbe stato il suocero, Andrea Stival.

Non lascerebbe scampo l’esito della perizia psichiatrica eseguita sulla 27enne in carcere e sotto processo con rito abbreviato perché accusata di infanticidio; esito oltremodo corroborato dalla ulteriore consulenza medico-legale chiesta dal Gup Andrea Reale, che dimostrerebbe la piena salute mentale della Panarello, e la sua consapevolezza oggi come all’epoca dei fatti contestati, risalenti al 29 novembre 2014.

>>> Leggi anche “Loris Stival, Veronica smentita dal medico legale: “Non fu strangolato con cavo Usb”

Oltre alla Procura, ad essere convinta che la Panarello stia mentendo è anche la criminologa Roberta Bruzzone, che sulle pagine del settimanale Giallo fa il punto sulle indagini relativo al caso Loris Stival, e chiosa asserendo: “La consulenza medico-legale della Procura ha ampiamente dimostrato la totale insussistenza di quanto riferito dall’imputata”.

Katy Perry al Super Bowl 2015

Katy Perry 2016, la cantante a sostegno di Hillary Clinton: ecco la sua esibizione [VIDEO]

Replica Cherry Season puntata 29 Luglio 2016: ecco dove vedere l’episodio