in ,

Loris Stival, la sorella di Veronica disperata: “C’è chi uccide i figli, a me li hanno tolti i servizi sociali”

“Un figlio non si ammazza, nemmeno per una relazione. Trent’anni per avere ucciso il figlio sono pochi”, ha tuonato davanti alle telecamere di Pomeriggio 5 Antonella Panarello, sorella di Veronica, sotto processo per il delitto del figlio Loris, nei confronti della quale il pm di Ragusa ha chiesto 30 anni di reclusione.

La sorella dell’imputata si è mostrata ferma in una convinzione: “Sono certa che Loris lo abbia ucciso Veronica ma non da sola. Lei da sola non può aver fatto tutto quello che è stato fatto … qualcuno l’ha aiutata ma non il suocero. Non credo che abbia avuto una relazione con il suocero ma con qualcun altro sì … però non voglio fare nomi”.

Leggi anche: Loris Stival news processo, Veronica piange in aula ed esclama: Non arretrerò di un passo”

Proprio in queste ore Antonella Panarello ha rilasciato anche altre dichiarazioni, a Fanpage, che vi riportiamo qui di seguito: “C’è chi uccide i figli, a me li hanno tolti i servizi sociali, sono disperata! Sto male, mi mancano i miei figli. Al contrario di qualcuno che li uccide, a me sono stati tolti provvisoriamente perché io e il mio compagno siamo in una situazione di povertà. Dunque, con questo caso, non mi sono arricchita”.

internet festival lucca

Internet Festival Pisa 2016: Come saremo nel 2048? Gli oltre 200 eventi dedicati all’era digitale

Mercatini dell'usato in Italia

5 mercatini dell’usato per un viaggio “vintage” in Italia