in ,

Loris Stival news, il padre fa un accorato appello: “Ho perso tutto, aiutatemi”

Davide Stival è un giovane padre che all’improvviso, mentre era al lavoro nel nord Italia, essendo un autotrasportatore, perde tutto: uno dei suoi due figli, Loris, la sua vita, il nucleo familiare che aveva creato con la moglie, Veronica Panarello. In pochi minuti inizia l’inferno. Da quella mattina del 29 novembre 2014 niente per lui è stato come prima, le sue certezze sono crollate e oggi, con l’unico figlio rimastogli, prova a rimettere in piedi i cocci di una vita frantumata, anche grazie all’aiuto della madre, con la quale vive e alla quale il tribunale dei minori ha affidato la custodia temporanea del fratellino più piccolo di Loris.

Davide dallo scorso giugno, con il cambio di amministrazione comunale, è rimasto senza lavoro. Purtroppo il nuovo sindaco di Vittoria, Giovanni Moscato, non ha rinnovato il suo contratto e ora si trova in gravi difficoltà: necessita di un lavoro, un’attività che gli consenta di non allontanarsi troppo da casa e dall’unico figlio rimastogli, che mai come adesso ha bisogno del papà.

Leggi anche Loris Stival news, il padre perde il lavoro al Comune: nuovo sindaco non lo assume

È il settimanale Giallo a raccogliere l’accorata richiesta di aiuto del giovane: “Da giugno non ho più un lavoro. Vorrei trovarne uno vicino a dove abito, in provincia di Ragusa. È infatti necessario che io non mi allontani troppo, in modo che la sera possa tornare a casa e stare vicino al mio piccolino, che è rimasto da solo. Chiedo a chiunque abbia bisogno di qualche collaboratore, di tenere in considerazione la mia candidatura”.

Davide Stival aveva ricevuto, dopo l’omicidio del piccolo Loris, l’aiuto del precedente sindaco, Giuseppe Nicosia, che fino al termine del suo mandato gli consentì di lavorare come autista per il comune di Vittoria. E Davide, come riportato sul settimanale diretto da Andrea Biavardi, gli è ancora molto riconoscente: “Mi sento in dovere di ringraziare la città di Vittoria, soprattutto nella persona del sindaco uscente che, fin dal primo momento, mi ha manifestato la sua solidarietà per la vicenda che mi ha colpito. Gli sono grato per avermi dato la possibilità di rimanere vicino al mio piccolino assumendomi nel suo staff come autista ed esecutore di servizi amministrativi, mansioni che ho svolto fino allo scorso mese di giugno”. 

Replica Uomini e Donne 4 novembre 2016

Replica Uomini e Donne trono classico puntata 14 Settembre: ecco dove vedere l’episodio

Alex Zanardi

Paralimpiadi 2016 Italia medaglie, Alex Zanardi è oro nella handbike