in ,

Loris Stival news a Quarto Grado, Veronica al padre: “Voglio lo sconto di pena”

“Guarda che rischi l’ergastolo, lo sai? Devi dire tutto, liberarti di questo peso”, così Davide Stival alla moglie Veronica Panarello, durante l’ultimo incontro in carcere del 14 novembre dal quale sono scaturite le prime seppur parziali ammissioni della donna, che dopo avere ripetuto per un anno di avere accompagnato il figlio Loris a scuola, la mattina del 29 novembre 2014, dal 17 novembre sostiene il contrario.

Veronica avrebbe fatto quelle parziali ammissioni per mostrarsi collaborativa con gli inquirenti ed evitare così una condanna all’ergastolo? Di questa ipotesi si è parlato oggi a Quarto Grado, soprattutto alla luce di una intercettazione in carcere tra la detenuta ed il padre Franco, mandata in onda stasera. Durante quella conversazione la 27enne accusata dell’omicidio del figlio appare molto sicura di sé e del rischio di andare incontro ad una condanna all’ergastolo in caso di processo.

Per questo dice con fare sicuro al padre: “Voglio il rito abbreviato e lo sconto di pena”, pur ammettendo le perplessità al riguardo del suo avvocato, Francesco Villardita, il quale a suo dire sarebbe propenso per il processo ordinario. L’inviato di Gianluigi Nuzzi ha inoltre raccolto la testimonianza di una guardia penitenziaria alla quale la Panarello dopo l’incontro con il marito in carcere confidò la sua nuova versione dei fatti sulla morte del figlio, quella cioè dove ammette di averne occultato il corpo gettandolo nel canalone. “Veronica mi raccontò tutto, come se avesse parlato di un discorso come un altro. Era tranquilla, serena … rimasi attonita per il suo comportamento”.

Che Fuori Tempo Che Fa anticipazioni puntata 28 novembre: ospiti Aldo, Giovanni e Giacomo

caso bozzoli news

Caso Mario Bozzoli ultime novità a Quarto Grado: Beppe Gherardini morto perché testimone scomodo?