in ,

Loris Stival news sul nonno Andrea: nuovi dettagli sulle sue versioni contrastanti

Quest’oggi nella puntata di Mattino 5 si è tornato a parlare della clamorosa indiscrezione che riguarda Andrea Stival, nonno paterno del piccolo Loris, ucciso a Santa Croce Camerina (Ragusa) il 29 novembre 2014. L’uomo e la compagna, sentiti separatamente in due interrogatori distinti il 2 dicembre 2014, non riferirono agli inquirenti di essersi recati (la mattina del delitto, dopo le 10.30) nel negozio “Vanity House”, che si trova proprio di fronte alla casa del figlio Davide e di Veronica Panarello, dove il nipotino è stato ucciso.

L’avvocato del signor Andrea, Francesco Biazzo, ha inviato una lettera alla redazione Mediaset per chiarire la circostanza e ridimensionare l’accaduto (“si tratta di materiale ininfluente ai fini delle indagini”), giustificando l’omissione del suo assistito e definendola “un’umana dimenticanza”. Ma se di un vuoto di memoria si trattasse, tuttavia occorrerebbe sottolineare che ci si troverebbe di fronte ad una duplice dimenticanza, giacché nemmeno la compagna del signor Stival, interrogata separatamente, avrebbe fatto il minimo cenno all’episodio.

Agnese Virgillito, l’inviata di Mattino 5 che si sta occupando del caso, ha intervistato il titolare del negozio in questione, il quale ha riferito: “Mi sono recato spontaneamente dagli inquirenti, ma loro non hanno voluto le immagini delle mie telecamere”. Gli inquirenti sabato mattina 5 dicembre, tuttavia, avrebbero nuovamente sentito il nonno di Loris e la compagna, molto probabilmente per dei chiarimenti collegati a siffatta indiscrezione.

Durante la diretta, inoltre, Federica Panicucci ha mandato in onda l’intercettazione telefonica di una conversazione avvenuta tra Andrea Stival e il figlio Davide, pochi giorni dopo la scomparsa di Loris, e quindi un anno fa. I due parlano di Veronica, e il nonno del piccolo dice una frase che fa venire i brividi: “Quella aveva il bambino nella macchina e non sapeva dove buttarlo!”. Andrea Stival prefigura e descrive fin nei dettagli quello che poi si è rivelato essere vero (e non un’ipotesi investigativa), ma solo poche settimane fa, e per bocca di Veronica.

Napoli – Legia, scontri tra le tifoserie: ecco il bollettino di guerra

FantaSerieATIM: nasce il fantacalcio ufficiale del campionato italiano